Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano, Andrea Camilleri

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano è una raccolta di otto racconti brevi:

Come vuole la prassi, La stanza n. 2, Il ladro onesto, Morte in mare aperto, La transazione, Doppia indagine, Un’albicocca, Il biglietto rubato. 

In questi racconti troviamo un Montalbano giovane e un po’ meno riflessivo del commissario che ci siamo abituati a conoscere e ad amare con le sue intemperanze e i suoi colpi di genio mentre gli altri personaggi noti ai fan sono già ben delineati.

Li ho cercati incuriosita dal un episodio visto in tv che non avevo ancora trovato nei romanzi.

Come vuole la prassi

Come voliva la prassi, il dottor Gaetano Mistretta catalogò biglietto e cassette e li misi in un fascicolo che ‘ntistò, come voliva la prassi (e macari la prudenza)”contro ignoti”.

Una ragazza viene trovata morta in un cortile. La giovane presenta ferite e segni di violenza e, si scopre, prima di morire in quel cortile del quale aveva la chiave si è trascinata in auto in fin di vita. La violenza con la quale  è stata torturata fa pensare a Montalbano a qualcosa in più di un semplice regolamento di conti. La verità è talmente cruda che nemmeno la mafia vuole aver a che fare con questo delitto.

Dalle recensioni lette mi aspettavo qualcosa di diverso, qualche “sceneggiata” in più, invece se non fosse per i riferimenti a vicende accadute negli anni ottanta e al rapporto con Livia ancora agli esordi non si distingue dagli altri romanzi con protagonista il commissario.

Nonostante questo mi è piaciuto e mi è servito per ritemprarmi e staccare da un romanzo lungo del quale vi parlerò presto.
Insomma Camilleri è sempre una sicurezza .

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano
Andrea Camilleri
Sellerio, 2014, p. 314, €. 14,00

Per acquistare:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here