Novembre 2018 : Irlanda, draghi e folletti

Il cielo d’Irlanda si sfama di muschio e di lana
Il cielo d’Irlanda si spulcia I capelli alla luna
Il cielo d’Irlanda è un gregge che pascola in cielo
Si ubriaca di stelle di notte e il mattino è leggero
Si ubriaca di stelle e il mattino è leggero
Dal Donegal alle isole Aran
E da Dublino fino al Connemara
Dovunque tu stia viaggiando con zingari o re
Il cielo d’Irlanda si muove con te
Il cielo d’Irlanda è dentro di te

Per niente originale a citare questa famosissima canzone, lo so, ma io se penso all’Irlanda (uno dei miei sogni di viaggio che prima o poi, non so come, riuscirò a realizzare) penso a questa canzone. Che porta con sé il vento irlandese, l’aria frizzante che profuma di muschio e pascoli verdi e immensi che arrivano fin sul mare. Che porta con sè la natura selvaggia di un’isola ricca di storia e tradizioni, di magia e incanti, di musica e boschi umidi.

Eccola, l’Irlanda.
Il nostro viaggio intorno al mondo – fatto di parole e immagini e storie da leggere – a Novembre passa di qui: paese di Celti e di gruppi nomadi (i travellers), di contadini e allevatori, di cittadini e folletti e draghi, di ambienti che sembrano usciti da una favola fantasy. A Novembre passeggeremo per strade di campagna e boschi umidi dove vivono esseri magici, ascolteremo musiche d’arpa e berremo Guinness! Meglio di così? 🙂


Come parlare d’Irlanda senza nominare folletti e draghi? I nostri bambini si avventureranno insieme a noi, scopriranno i molti modi per catturare un folletto (sempre che ci si riesca…), viaggeranno volando sulle ali di un drago e ancora e ancora…

Nel frattempo continueranno le nostre rubriche tradizionali, in questo anno che si sta avviando alla fine e che ancora una volta vedrà modifiche e qualche novità. Viaggerete con noi? Perché, lo sapete

ZeBuk siamo noi ma siete soprattutto voi!

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here