Tre in tutto, Davide Calì

La guerra era finita e tutto era rotto. A casa non c’era abbastanza da mangiare per tutti. Un giorno ci dissero che alcune famiglie dell’alta Italia volevano accogliere i bambini del sud povero.
E noi eravamo bambini del sud.
Di essere poveri non l’avevamo mai saputo.

Dopoguerra, sud Italia, c ‘è tanta miseria e alcuni bambini poveri vengono mandati al nord presso famiglie che vogliono ospitarli, un viaggio infinito, tanta paura .

Il prete non voleva.
Ci disse che in alta Italia i comunisti mangiavano i bambini. Oppure ci facevano il sapone.

Dopo un lungo viaggio attraverso coste e pianure i due bambini approdano in Emilia dove vengono accolti con calore.

Io il bagno non volevo farlo. Quando vidi la vasca pensai che il prete aveva ragione, in alta Italia coi bambini ci facevano il sapone!
Mio fratello invece, quando gli presero le misure per il vestito, pensò che fossero per la pentola!

Ma la realtà sara ben diversa dai pronostici nefasti del parroco e i due bambini verranno accolti  da due famiglie che abitano vicino,  passeranno due anni insieme,e ricorderanno ricordarsi per  tutta la vita di avere non una ma tre mamme, tre in tutto.

Un bel libricino che parla di una storia d’altri tempi e di come la solidarietà sia possibile.

Tre in tutto
Davide Calì (Autore), I. Labate (Illustratore)
Orecchio Acerbo, 2018, p. 36, €. 15,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here