Lucky Break, Rob Stevens

“Hai presente il panico che ti prende quando realizzi di non avere più niente sotto controllo? Quell’improvviso crampo allo stomaco che ti dice che sei alla canna del gas? Quel devastante senso di colpa che ti attanaglia quando cominci a ripensare all’assurda catena di eventi che ha trasformato un normalissimo, insignificante ragazzino in un – diciamo – rapinatore di banca? Ecco, quello.”

Leon, tredicenne, e la sua famiglia dopo un anno dalla morte del fratello gemello, investito per strada davanti ai suoi occhi non riescono a colmare il vuoto lasciato da Lenny.

Da quel giorno i genitori sono entrati in crisi, non sono più una famiglia, non si siedono più a tavola, non stanno più insieme come prima.

Leon non può fare nessun sport perché la madre li ritiene pericolosi, non può invitare amici a casa. La sorella Olivia è l’unica che cerca di capirlo, di aiutarlo e  di difenderlo.

L’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze, arriva un nuovo bambino, Arnold e Leon lo invita a casa involontariamente perchè non capisce le battute e prende tutto alla lettera, non capisce l’ironia.

Arnold si caccia spesso nei guai e dice sempre quello che pensa, convince Leon ad andare alla ricerca dei biglietti per una partita di rugby che era stato l’ultimo momento felice prima della morte del fratello.

Riusciranno i due nel loro intento di riavvicinare la famiglia e di dare alla possibilità a Leon di parlare del fratello?

Buona lettura!

Lucky Break
Rob Stevens
Edizioni Lapis, 2019, p. 347, € 12,90

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here