Berlin, I fuochi di Tegel, Fabio Geda, Marco Magnone

Era sabato 7 Giugno 1975 e Berlino Ovest era quella di sempre: la città divisa, la città occupata. Dopo la Seconda guerra mondiale americani, inglesi, francesi e sovietici si erano spartiti la Grande Berlino e l’avevano divisa in quattro zone. Quella in mano ai sovietici era diventata Berlino est, la capitale della Repubblica democratica Tedesca. Le tre zone amministrate dagli alleati occidentali erano diventate berlino Ovest.

 

Recensione di Berlin, I fuochi di Tegel, Fabio Geda, Marco Magnone

Berlino Ovest,  1978, sono passati tre anni da quando un virus ha ucciso tutti gli adulti e lasciato vivere solo bambini e ragazzi, le donne incinte sono sopravvissute solo fino al momento del parto e hanno dato alla luce dei bambini chiamati i “Nati dalla Morte”.

I ragazzi si sono organizzati in cinque gruppi che vivono in diverse zone della città Zoo, Gropiusstadt, Tegel, Reichstag, Havel.
Un giorno a Tegel viene rapito e uno dei “Nati dalla Morte”, Nora, zia del piccolo  si organizza con altre due ragazze e parte in cerca del nipote.

Lungo il cammino le ragazze incontrano dei ragazzi di altri gruppi che si uniranno a loro nel tentativo di riportare a casa Theo.

La mia opinione su Berlin, I fuochi di Tegel, Fabio Geda, Marco Magnone

Un romanzo  appassionante che mi ha fatto scoprire una parte di storia recente che non conoscevo.
Il romanzo pur essendo distopico è infatti ambientato in luoghi reali, e nei flashback sulla vita dei ragazzi scopriamo una parte della storia della Berlino ai tempi del muro.

Mia figlia di tredici anni si è appassionata al punto tale da voler leggere tutta la serie 🙂 .

Libri nei libri

La serie è ispirata a un grande classico che mi è venuta voglia di affrontare, sapete indovinarne il titolo?

Jakob si era sdraiato a leggere, la canna stretta tra le ginocchia, e aveva perso il senso del tempo – cosa che gli capitava spesso.
Aveva raggiunto un angolo che conosceva, proprio di fronte al Muro, aveva estratto dallo zaino il vasetto con i vermi, ne aveva scelto uno grasso e lo aveva infilzato all’amo. La corrente si era presa qualche metro di filo e lui si era seduto comodo. la schiena contro un masso; una mano dietro la nuca e l’altra a reggere il libro, la storia di certi ragazzini inglesi che a causa di un incidente aereo si ritrovano senza adulti su un isola in mezzo all’oceano.

 

 

Berlin, I fuochi di Tegel
Fabio Geda, Marco Magnone
Mondadori, 2019, p. 219, €. 11,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here