Doppio passo, Alice Keller, Veronica Truttero

Ma le cose che fa Lily, i suoi gol a ripetizione, le vittorie che nessun maschio riesce a ottenere con la stessa facilità, non piacciono a tutti. Era una sera come tante, cominciava a fare freddo, quando me l’ha detto.

Una graphic novel da Sinnos, che parla di uno sport amatissimo e della grande passione di una ragazza. Perché le passioni non hanno un genere, non seguono gli stereotipi. Le passioni bruciano e esaltano. E non è tutto.

La recensione di Doppio passo, Alice Keller, Veronica Truttero

Non so come faccia Lily a restare calma.
Fossi in lei, sarei già morto per il mal di pancia.
Ma io sono io. E devo dire che non mi dispiace per niente.

Martin Kell è l’ultimo di quattro fratelli e a calcio è un vero disastro. Eppure è costretto a giocare nelle combattutissime partite che si disputano tra i cortili di St. Helens. In quegli stessi cortili, con il suo pallone, si aggira anche Lilian Parr, detta Lily, che ha un tiro incredibilmente forte e che è destinata a diventare la più grande calciatrice di tutti i tempi.

Il mio parere su Doppio passo, Alice Keller, Veronica Truttero

Tu che dici, Martin?
Ci stanno cinquantamila persone alle finestre?

Da piccola avevo un sogno che riguardava lo sport: diventare come Mimì Ayuara, la più grande pallavolista del mondo dei cartoni anni ’80. Finito l’episodio – con la palla che rimaneva in orbita, schiacciata dalla potenza della battuta fino al giorno dopo e al successivo episodio – correvo in cortile e mi allenavo, mi allenavo, mi allenavo… era esaltante provare e riprovare, schiacciare e buttarsi a terra per respingere i rimbalzi della palla contro il muro.
C’era una grande passione.
La stessa che si legge in queste pagine, la stessa che fa correre Lily a tirar calci contro il muro a quel pallone fra un lavoro di casa e una commissione da sbrigare per la madre. La stessa che ha permesso a Lilian Parr, nata a St.Helens, in Inghilterra, il 26 aprile 1905, di diventare una grandissima campionessa.
Il piccolo Martin – personaggio di fantasia – ha il gran pregio, in questa storia, di aver riconosciuto in Lily quella grande passione e quel gran talento. Chissà quanti piccoli Martin saranno capaci di riconoscere talenti in giro per i cortili del mondo, chissà quanti avranno la forza e l’onestà di riconoscere le capacità degli altri: un gesto importante e pieno di forza, almeno quanto i potenti tiri di Lily Parr!

Doppio passo
Alice Keller, Veronica Truttero (ill.)
Sinnos, 2020, pag. 96, € 13,00
ISBN: 978-8876094601

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here