La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore, Antonio Ferrara

Qui la paura forse passerà. Forse qui i bombardamenti non ci saranno.

L’Olocausto (o eccidio) del lago Maggiore è la prima strage di ebrei avvenuta in Italia, verificatasi tra il 13 settembre e il 10 ottobre 1943 in nove località della provincia di Novara e del Verbano Cusio Ossola (…). In questi Comuni le squadre tedesche delle SS del 1° Battaglione della Divisione corazzata “Leibstandarte SS Adolf Hitler”, appena stanziate sul lago Maggiore, rapirono e uccisero almeno 57 ebrei, compresi alcuni bambini.

La recensione di La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore, Antonio Ferrara

In questa stanza si soffoca, c’è odore di chiuso. Anche se fuori fa freddo teniamo la finestra quasi sempre aperta, perché a respirare siamo in tanti, qui dentro.

1943: per sfuggire ai bombardamenti su Milano, la piccola Becky e la sua famiglia si trasferiscono a Meina, sul lago Maggiore, dove il padre ha un albergo. (…) Poco tempo dopo, però, un gruppo di soldati nazisti prende possesso dell’albergo, imprigionando Becky, la sua famiglia e gli altri ebrei in una stanza. È solo l’inizio di una terribile tragedia che segnerà per sempre il lago Maggiore: la prima strage di ebrei in Italia.

Il mio parere su La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore, Antonio Ferrara

Allora apro il mio diario e sulle pagine scrivo tutte le paure e tutte le gioie, non voglio dimenticare niente di ciò che hanno fatto a me, alla mia famiglia, al mio popolo.

Ammiro Antonio Ferrara, mi piace il suo sapersi adattare alla storia che racconta, osservare il mondo con gli occhi del protagonista delle sue storie, scegliere le parole giuste e le illustrazioni che sanno parlare anche più delle parole.

La guerra di Becky è il racconto di una storia realmente accaduta, brevemente ricostruita nelle ultime pagine del libro: Becky Behar prende vita, raccontando in prima persona buona parte di quello che è accaduto, comprese le cose più orribili, in modo forte ma adatto al pubblico a cui è destinato il libro (8-11 anni). Lo abbiamo letto io e il mio novenne, è stato un modo per avvicinarmi all’argomento, per iniziare a parlarne e ad affrontare la parte più drammatica della storia della civiltà umana.

La guerra di Becky. L’Olocausto del lago Maggiore
Antonio Ferrara
Le rane – Interlinea, 2021, pag. 80, € 10,00
ISBN: 978-8866991861

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here