Rita e il giro della morte, Sara Beltrame, Tommaso Vidus Rosin

Mi sa che questa storia è meglio non raccontarla a nessuno.
Se al ritorno da scuola dirò ai miei compagni che siamo andati in vacanza sostando nei parcheggi dei cimiteri, finità che mi troverò sola.

La recensione di Rita e il giro della morte di Sara Beltrame e Tommaso Vidus Rosin

Rita, all’anagrafe Margarida, è una ragazza di 11 anni che ci spiega con ironia cosa ha vissuto l’estate appena trascorsa.
Sì perchè quello di Rita e della sua famiglia è stato un viaggio fuori dal comune…

Da bambina Rita ha visto per caso il primo morto in vita sua.
I genitori, come un po’ tutti i genitori, cercando di proteggerla, le danno spiegazioni banali ma a Rita non bastano.
Perchè l’argomento morte è così tabù? Perchè anche sui libri di scuola se ne parla poco?
I dubbi sono tanti ma Rita non li può esternare in famiglia, dato che proprio lì aleggia l’ombra di un lutto mai risolto: la strana scomparsa della nonna Amelia.

Quando, un giorno tutta la famiglia si trasferisce nella vecchia casa di nonna Amelia, Rita trova degli indizi che la portano a scoprire un viaggo che la nonna stava per fare, denominato “L’Itinerario delle Eccezioni“.
Grazie anche all’aiuto di Nando, il suo stralunato babysitter, Rita riesce a coinvolgere tutta la famiglia in un viaggio per curare le ferite del passato…

Rita e il giro della morte di Sara Beltrame e Tommaso Vidus Rosin: un’argomento tabù a portata di libro

È chiaro che quando si parla della morte il cervello – soprattutto quello degli adulti – va in tilt. E non solo il cervello per essere precisi. Anche il cuore, i polmoni, lo stomaco tutto il resto degli organi interni del corpo vanno in tilt.

Rita e il giro della morte è un libro divertente ma anche delicato che racconta lo strano tour per cimiteri di un’intera famiglia in cerca di misteri.
Un libro che parla di un argomento spesso tabù per i più piccoli, la morte, ma lo fa in modo molto semplice e divertente.

Rita e il giro della morte, Sara Beltrame, Tommaso Vidus Rosin

Letto con i miei ragazzi, ha faticato un po’ ad ingranare ma poi Rita si è fatta amare da tutti tanto che in famiglia ci chiediamo come continuerà la storia.

La scrittura di Sara Beltrame è semplice, i personaggi divertenti, ingrediente che fa sì che il libro si legga velocemente. Lascia inoltre diversi spunti per un dialogo su argomenti spinosi ai più piccoli.
Le illustrazioni di Tommaso Vidus Rosin sono un plus godibile che rende la lettura ancora più facilitata.

Il libro è finalista del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2022.

A fine libro, molto apprezzate, si trovano anche ricette semplici da fare con i bambini per il giorno dei morti.

Una mia nota personale: il libro è consigliato dagli 8 anni in su ma lo trovo più adatto ai ragazzi dai 10 anni (coetanei di Rita).
Ritengo comunque che sia una bella lettura che possa essere condivisa, a qualsiasi età.

L’autrice: Sara Beltrame

Diplomata con menzione d’onore alla Scuola Holden, è sceneggiatrice, giornalista e scrittrice. Esordisce con il romanzo Il Grande Omi pubblicato da Rizzoli a 23 anni e a 28 fonda e dirige il Creative Writing Departent a Fabrica, il centro di ricerca sulla creatività e la comunicazione del gruppo Benetton. Nel 2008 si trasferisce a Barcellona dove vive attualmente. Qui lancia il progetto “i Biscotti“, uno spazio digitale gratuito per persone tra i 4 e i 18 anni, dedicato alla creatività, alle pratiche filosofiche e alla diffusione della lettura. Collabora come giornalista per diverse testate spagnole e italiane. Come sceneggiatrice ha lavorato per Rai e Mediaset. In ambito documentaristico collabora con Polar Star, Palomar e MediaPro. Nel 2018 vince il FICTS con il documentario Against all odds: Michela Moioli. Il suo ultimo libro è The Game, storie del mondo digitale per ragazzi avventurosi (Feltrinelli 2020), illustrato da Tommaso Vidus Rosin.

L’illustratore: Tommaso Vidus Rosin

Tommaso giunge al mondo della grafica e dell’illustrazione da autodidatta, dopo una laurea in filosofia, un master in analisi e gestione della comunicazione, un diploma in conservatorio e mille lavori, ma soprattutto dopo una vita passata a disegnare. Nel 2007 comincia a lavorare come grafico, conciliando la sua capacità e passione nel disegno alla conoscenza dei principali programmi e software. Lavora come direttore creativo nello Studio Quadrato a Udine. Tra gli altri ha illustrato È arrivato il futuro (Electa Kids, 2018), Mappe spaziali (Nord-Sud Edizioni, 2019), The Game, storie del mondo digitale per ragazzi avventurosi, scritto da Sara Beltrame (Feltrinelli, 2020) e Alla ricerca di Atlantide (Feltrinelli, 2021).

Rita e il giro della morte
Sara Beltrame
Illustratore: Tommaso Vidus Rosin
Edizioni Piuma, 2022, 207 pag., € 18.00
Età di lettura: da 7 anni.

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here