Agenzia di viaggi Stranimondi, L. D. Lapinski

L’Agenzia di viaggi Stranimondi aveva in tutto e per tutto l’aria di una bottega magica.
I vetri delle finestre piombate erano sporchi e incrinati. La porta d’ingresso aveva la vernice scrostata e non sembrava quasi mai aperta. C’era un solo elemento che resisteva alla decadenza: l’insegna sopra la vetrina. Era ancora dipinta a caratteri vividi, in morbide lettere d’oro rifinite in nero che si stagliavano su uno sfondo rosso rubino. La bottega sembrava un ricordo d’altri tempi, ma l’insegna affiancata da due globi terrestri brillava, ben visibile a tuti.

Agenzia di viaggi Stranimondi.

La recensione di Agenzia di viaggi Stranimondi di L. D. Lapinski

La vita di Flick è molto indaffarata. Tra il trasferimento e gli scatoloni da sistemare, i genitori sempre fuori al lavoro e un fratellino piccolo da accudire alla dodicenne manca come l’aria la possibilità di preoccuparsi solo di sé stessa. Flick ama viaggiare, per il momento solo con la fantasia, scoprire cose nuove e quando, durante una delle prime passeggiate nella nuova città, si imbatte nell’Agenzia di viaggi Stranimondi viene presa dall’irrefrenabile voglia di entrare.

L’Agenzia sembra tutto tranne appunto un’agenzia. Spoglia, piena di valigie e gestita da un ragazzo appena maggiorenne, la Stranimondi appare molto misteriosa. Infatti Flick scopre che Jonathan, il proprietario, discende dalla famiglia che non solo ha fondato l’Agenzia ma che ha anche scoperto il modo di viaggiare nel Multiverso.

I mondi da scoprire sono tantissimi, alcuni anche pericolosi. Per Flick decidere di far parte dell’Agenzia è un sogno che si realizza e che la aiuterà a scoprire molte cose anche su sé stessa.

La mia opinione su Agenzia di viaggi Stranimondi di L. D. Lapinski

Esordio nella narrativa di L. D. Lapinski e primo volume di una trilogia, l’Agenzia di viaggi Stranimondi è un romanzo d’avventura dove i due protagonisti, usando delle valigie magiche, viaggeranno da un mondo all’altro alla ricerca del padre di Jonathan scomparso misteriosamente durante il suo ultimo viaggio.
Il libro racconta i viaggi dei due protagonisti e descrive i vari mondi che visiteranno con bellissime descrizioni.

Il romanzo raccontando i pericoli del Multiverso e il suo fragile equilibrio magico parla di ambiente e difesa degli ecosistemi ricordandoci che nulla è permanente se non ce ne prendiamo cura.

Flick e Jonathan sono due ragazzi con storie diverse alle spalle ma accomunati dal desiderio di sapere da dove vengono: Flick sente di appartenere in qualche modo all’Agenzia e alla magia mentre Jonathan vuole ritrovare suo padre e saperne di più dei mondi che per nascita è destinato a proteggere.

Il romanzo di L. D. Lapinski è una lettura divertente e ricca di colpi di scena, il libro perfetto per viaggiare in mondi fantastici. Ora non resta che aspettare il secondo volume.
Buona lettura.

Agenzia di viaggi Stranimondi
L. D. Lapinski
Terre di Mezzo, 2022, p. 328, €. 16,00

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here