Casa Monelli, Marco Cattaneo

Quando mi è cambiata la vita, volete sapere? Il momento preciso?
Niente di più facile: è successo nell’esatto istante in cui hanno appeso quel cartello blu e rettangolare al cancello del mio condominio (“mio” nel senso che ci vivo con la mia famiglia, mica è mio tutto quanto. Anche se a opensarci bene potrei anche definirlo mio tutto quanto, nel senso che sono io a decidere chi ci vive e chi invece no, come capirete presto.)

La recensione di Casa Monelli di Marco Cattaneo

Che si fa quando i grandi decidono per i bambini? Semplice: i bambini si vendicano.
Ma andiamo con ordine.
La famiglia Monelli è simpatica ma un po’ confusionaria, il vero terrore dei vicini tra schiamazzi, urla, giochi alla playstation a tutto volume e liti tra fratelli, insomma il solito tran tran di una famiglia con tre bambini piccoli, due alle elementari e uno che ha iniziato a camminare da poco.
Come mai in casa Monelli i bambini più grandi sono nel pieno di una sommossa? Perché l’appartamento vicino al loro è stato messo in vendita. E i bambini non vogliono vicini noiosi, silenziosi, rompiscatole. Vogliono i vicini perfetti. Perfetti per loro ovviamente. Decidono perciò di sabotare tutte le visite che l’agente immobiliare organizzerà.
I bambini si divertiranno moltissimo, gli adulti molto meno.

La mia opinione su Casa Monelli di Marco Cattaneo

Casa Monelli è un libro spassosissimo che sono sicura piacerà da impazzire ai bambini. E chi non si divertirebbe a leggere di due pesti patentate che ne combinano di ogni colore, con metodi e risultati spesso discutibili, per spaventare ogni possibile compratore?
Viene quasi da applaudire all’inventiva dei bambini che una ne pensano e cento ne fanno dimostrando come ci si coalizzi benissimo tra fratelli quando in ballo ci sono cose importanti.
Il libro si chiude con una sorpresa finale che lascia a bocca aperta lettori e protagonisti. Ora attendiamo il seguito. E speriamo che non tardi troppo ad arrivare.
Buona lettura.

 

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here