Home Bambini 7-11 anni Le parole scappate, Arianna Papini

Le parole scappate, Arianna Papini

0
thumbnail

Eppure le parole le vedo, una alla volta. Non so metterle insieme, mi si confondono negli occhi, mi spariscono nella testa e alla fine non le trovo più. E allora balbetto oppure mi prende la solitudine del cuore.

Provate a mettervi nei panni di questo bambino, provateci solo per un attimo. Provate a leggere qualcosa sulla dislessia, provate a guardare uno dei video studiati per far capire cosa succede a chi soffre di dislessia. Provate a guardarvi questo film, Stelle sulla Terra, giusto per avere un’idea.

Poi ripensate al bambino di prima:

Le maestre all’inizio mi sgridavano perché le cose fatte un momento prima se ne andavano dalla testa, come se non fossero esistite mai.
Poi è stato peggio.
Pensano che non posso capire, che non ce la faccio.

Sentitevi come lui.
E ora come lui accoccolatevi vicino alla nonna, l’unica con cui si sente davvero bene, l’unica che – forse – in qualche modo lo capisce, sebbene non sappia nemmeno chi è quel bambino che vuole starle accanto, che mangia latte e biscotti marroni con lei, sul tavolo di cucina.
Sebbene la nonna non sappia chi siano le persone di quella famiglia che abita con lei.
Crede di conoscerle, quello sì, Lei le è più familiare di Lui, le ricorda qualcosa. O qualcuno.

Sono persa, non trovo la mia storia da nessuna parte. […] Queste parole che penso non so quasi mai dirle, mentre le immagino se ne vanno.

Dislessia e Alzheimer, insieme. I disegni di Arianna Papini a fare da corona, intensi, vivi, pieni di colore e di parole non dette. Un bambino e sua nonna, insieme. Le parole, che scappano a tutti e due, e loro che si difendono aiutandosi.

Provate a mettervi nei loro panni.

La cucina calda abbraccia il bambino e la sua nonna. Lei con la sua gobbetta e la crocchia bianca e le dita sporche di pennarello, gli occhiali calati sulla punta del naso. Lui sottile lungo che ha preso quell’andatura da ragazzino grande, con la faccia intenta.

Le parole scappate
Arianna Papini
CoccoleBooks, 2014, pag. 49, € 10,20
ISBN: 978-8898346196

Per acquistare:

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

NO COMMENTS

Leave a Reply