Piccoli Brividi, Robert L. Stine

I “Piccoli Brividi” è una collana di libri per ragazzi di Robert L. Stine. Il titolo originale della serie è “Goosebumps” che letteralmente significa “pelle d’oca” e ogni libro è un breve racconto horror per ragazzi.

Il successo dei Piccoli Brividi è stato eccezionale. Infatti, grazie alla semplicità del linguaggio e alle avvincenti storie raccontate, ha coinvolto migliaia di bambini in tutto il mondo (compresi anche restii alla lettura).

Il primo volume dei Piccoli brividi, “La casa della morte” è datato 1992 (due anni dopo in Italia) e da allora sono stati pubblicati 62 volumi. Dal 2000 i volumi sono stati commercializzati col nome di “Serie 2000”, fino al n.87.
Ho scoperto questa collana quando avevo circa 10 anni. Allora mi piacevano perchè erano scritti semplicemente, avevano una grafica accattivante ed erano piccoli, portabili. Inoltre, cosa non trascurabile, costavano poco. Non trascuriamo poi il fatto che fossero piuttosto brevi (intorno alle 150 pagine, quindi adatto ai bambini).

I protagonisti sono sempre ragazzini dagli undici ai quattordici anni. La narrazione è solitamente in prima persona.
Lo consiglio ai bambini che vogliono avvicinarsi al genere. Difatti, nonostante l’intento horror, le scene non sono mai forti, ma spesso divertenti.

La Casa della Morte

“La Casa della Morte” è il primo libro della collana ed inizia con una ragazzina e la sua famiglia che si trasferiscono a Cascata Tenebrosa, in una vecchia casa ereditata da uno zio. La cittadina sembra disabitata, così come le case, molto simili alle loro, nel vicinato. Ma Mr. Dawes, l’agente immobiliare, garantisce che è una cittadina a posto e che è un luogo perfetto per una famiglia. Ma nella casa c’è qualcosa che non va. Non solo è inquietante, ma pare sia infestata dai fantasmi: Amanda ne vede uno il primo giorno di visita e poi un altro paio il giorno del trasloco. Ma i suoi genitori non le credono…

“A me e a Josh la cosa nuova non piaceva per niente. Certo, era enorme, e sembrava un castello, paragonata alla villetta dove avevamo abitato finora. Era tutta di mattoni rossi, con il tetto spiovente ricoperto di tegole nere come la pece, e le finestre con le persiane, nere anche quelle.”

Elenco dei Libri

  • La casa della morte (Welcome to Dead House) (1992)
  • Il mistero dello scienziato pazzo (Stay Out of the Basement) (1992)
  • Un barattolo mostruoso (Monster Blood) (1992)
  • Foto dal futuro (Say Cheese and Die!) (1992)
  • Mano di mummia (The Curse of the Mummy’s Tomb) (1993)
  • 1,2,3… invisibile! (Let’s get invisible) (1993)
  • Il pupazzo parlante (Night of the Living Dummy) (1993)
  • Al mostro! Al mostro! (The Girl Who Cried Monster) (1993)
  • Il campeggio degli orrori (Welcome to Camp Nightmare) (1993)
  • Il fantasma della porta accanto (The Ghost Next Door) (1993)
  • La maschera maledetta (The Haunted Mask) (1993)
  • La sfera di cristallo (Be Careful What You Wish For…) (1993)
  • Il pianoforte impazzito (Piano Lessons Can Be Murder) (1993)
  • Il lupo della palude (The Werewolf of Fever Swamp) (1993)
  • La notte dei mostri di fango (You can’t Scare Me) (1994)
  • Una giornata particolare (One Day at Horrorland) (1994)
  • Un insopportabile ronzio (Why I’m Afraid of Bees) (1994)
  • Un barattolo mostruoso n.2 (Monster Blood II) (1994)
  • Terrore dagli abissi (Deep Trouble) (1993)
  • Spaventapasseri viventi (The Scarecrow Walks at Midnight) (1994)
  • Vendetta strisciante (Go Eat Worms!) (1994)
  • La spiaggia degli spettri (Ghost Beach) (1994)
  • Il ritorno della mummia (Return of the Mummy) (1994)
  • Il fantasma del palcoscenico (Phantom of the Auditorium) (1994)
  • L’attacco dei mutanti (Attack of the Mutant) (1994) (1994)
  • Un tragico esperimento (My Hairiest Adventure) (1994)
  • I prigionieri della torre (A Night in Terror Tower) (1995)
  • La pendola del destino (The Cuckoo Clock of Doom) (1995)
  • Un barattolo mostruoso n.3 (Monster Blood III) (1995)
  • Un mostro in cucina (It Came from Beneath the Sink!) (1995)
  • Il pupazzo parlante n.2 (Night of the Living Dummy II) (1995)
  • I cani fantasma (The Barking Ghost) (1995)
  • Un mostro in vacanza (The Horror at Camp Jellyjam) (1995)
  • La vendetta degli gnomi (Revenge of the Lawn Gnomes) (1995)
  • Gli orrori di Shock Street (A Shocker on Shock Street)
  • La maschera maledetta n.2 (The Haunted Mask II) (1994)
  • Il fantasma senza testa (The Headless Ghost)
  • Il mostro delle nevi a Pasadena (The Abominable Snowman)
  • Una testa di mummia per me (How I Got My Shrunken Head) (1996)
  • Il pupazzo parlante n.3 (Night of the Living Dummy III) (1995)
  • Magico inganno (Bad Hare Day) (1996)
  • Mostri dallo spazio (Egg Monsters From Mars)
  • Il bosco dei mostri blu (The Beast From The East)
  • Foto dal futuro n.2 (Say Cheese and Die-Again!) (1996)
  • Ectoplasmi! (Ghost Camp)
  • Minaccia nel fango (How to Kill a Monster) (1996)
  • La leggenda perduta (Legend of the Lost Legend)
  • Le zucche della vendetta (Attack of the Jack-o’-Lanterns) (1996)
  • Alito di vampiro (Vampire Breath)
  • Metamorfosi totale (Calling All Creeps!) (1996)
  • Il mistero della caverna di ghiaccio (Beware, the Snowman) (1997)
  • Il ragazzo volante (How I Learned to Fly) (1997)
  • Prigionieri di un incantesimo (Chicken, Chicken)
  • Incubo al risveglio (Don’t Go to Sleep!)
  • L’avventura del mostruoso blob (The Blob That Ate Everyone)
  • Il mistero del lago gelato (The Curse of Camp Cold Lake)
  • Un amico invisibile (My Best Friend is Invisible)
  • Terrore dagli abissi n.2 (Deep Trouble II)
  • La scuola maledetta (The Haunted School)
  • La casa dei lupi mannari (Werewolf Skin) (1997)
  • C’è qualcuno nel buio (I Live In Your Basement!) (1997)
  • Un barattolo mostruoso n.4 (Monster Blood IV)
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here