Torta al caramello in paradiso, Flagg Fannie

La generosità e il perdono danno sempre lo stesso risultato, un po’ come due più due fa sempre quattro, mentre l’odio e la vendetta ne danno un altro. È un sistema infallibile. Se ti attieni a questa semplicissima regola, non riesci a sbagliare nemmeno volendo.

La recensione di Torta al caramello in paradiso, Flagg Fannie

L’ultraottantenne Elner Shimifissle sale su una scala nel suo giardino per raccogliere i fichi e inaspettatamente si ritrova per terra, priva di sensi e punta da uno sciame di vespe. Viene subito soccorsa e portata in ospedale dai vicini di casa.
Giunta in ospedale i medici la dichiarano morta. 

Amici e parenti venuti a sapere della notizia sono rattristati perché era una vecchietta dolce, buona e molto saggia. Iniziano i preparativi per il funerale .Ma ad un certo punto Elner, apre gli occhi, si alza ed  esce dalla porta, arriva ad un ascensore, vi sale e, si ritrova in Paradiso a vivere un’avventura inaspettata.
Incontra persone che non avrebbe mai creduto di conoscere ( tra cui il suo adorato Edison)  e può fare tutte le domande che in vita sua ha sempre sognato di porre, ma a cui nessuno ha saputo rispondere. Ma la sua ora non è giunta, ed Elner potrebbe tornare indietro a rivelare qual è il segreto della felicità…

La mia opinione di Torta al caramello in paradiso, Flagg Fannie

La vita. Non sai mai quando una conversazione potrebbe essere l’ultima. (…) giurò a se stessa di non dare mai più niente per scontato. Lo aveva appena imparato nel modo più duro: tutto può finire in un attimo, e senza preavviso.

Era da un po’ che desideravo leggere questo romanzo, è il primo che leggo di Flagg Fannie e sicuramente non l’ultimo.  E la storia è proprio come una torta che aspetta di essere mangiata, proprio come un bel sogno.

Elner mi piace molto, è un personaggio molto bizzarro , è la nonna che tutti vorremmo avere vicino,  molto divertente e spensierata, capace di farci sognare e curiosa del mondo, come sono un po’ i bambini. Alla fine del libro, nonostante tutto quello che succede, rimane quel senso piacevole, quel non so che, una sorta di ottimismo ad andare avanti sempre e comunque, nonostante tutto. Ho apprezzato anche la nipote Norma all’inzio un pò noiosa e ansiosa ma poi il suo personaggio si è rivalutato molto. Ovviamente mi sono anche commossa in molti punti. “Vivere ogni giorno come fosse l’ultimo”, questa frase così banale e così utilizzata,  ha acquistato un significato più vero.

Le ricette finali  sono uno dei punti di forza del libro che mi sono trascritta e proverò sicuramente. Buona lettura.

TORTA AL CARAMELLO IN PARADISO
Fannie Flagg
Sonzogno, anno 2007, p. 372, €. 9,00

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

4 COMMENTS

  1. Fannie Flagg è per me come una tisana calda in una fredda serata. E’ un toccasana.
    Questo libro mi è piaciuto molto, ma del resto tutti.
    E finalmente quest’anno esce un nuovo romanzo!

  2. ….ma sai che adoro anche io questa scrittrice???ho letto alcuni suoi libri e li trovo a dir poco confortanti…come dici tu…una tisana-io mi permetto cioccolata-calda per l’anima….
    ..questo non l’ho letto,ma lo metto nella lista dei libri di Natale(uff,sono una mareaaaa)

  3. […] Il libro consigliato non poteva non essere in tema culinario…nello specifico è un romanzo di Fannie Flagg, autrice che adoro (I pomodori verdi fritti sono opera sua!)…e questo sarà il romanzo che leggerò non appena terminato il librone di Maguire. Se volete saperne di più su Torta al caramello in paradiso, vi rimando alla recensione di Angela su zebuk. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here