La guerra degli elfi, Herbie Brennan

 I demoni sono immuni dalle malattie e dalla vecchiaia, ma non possono essere considerati immortali, ciò lo dimostra il fatto che possono essere uccisi.

Henry è un adolescente come tanti che si guadagna qualche soldino aiutando un vecchio signore nelle faccende domestiche.
Fino a quando un giorno nel giardino dell’anziano signore cattura una farfalla, che invece è un elfo: Pyrgus, che si trova nei guai in quanto suo padre, imperatore del Regno degli Elfi, è arrabbiato con lui perché è scappato di casa.
Pyrgus parte per il mondo analogo, ossia il nostro mondo perché Lord Rodilegno lo vuole uccidere perché gli ha rubato la fenice. Mentre Bombix e Sulfureo vogliono catturarlo per Beleth, un demone che vuole eliminare il regno degli Elfi.
Pyrgus però finisce nel giardino di uno scienziato un po’ strano, Fogarty e inizia l’avventura nel fantastico mondo degli Elfi della Luce e della Notte.
Il personaggio di Pyrgus è veramente simpatico e ti porta a leggere il libro fino alla fine.
Un ottimo intreccio tra fantasy, avventura, umorismo e thriller , peccato il finale non mi sia piaciuto molto, troppo banale e scontato, anche se trattandosi di una saga ci saranno sicuramente altre sorprese nei volumi successivi.
Non è il classico fantasy, ci si affaccia ad un mondo reale e subito ad un altro fantastico con un filo di humor che accompagna tutto il romanzo.

La guerra degli elfi
James Herbert Brennan
Mondadori, 2004, p. 315, € 14,80
ISBN 88-04-53026

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here