Chosen. La Casa della Notte, P.C. & Kristin Cast

«Allora per la cronaca, voglio solo dire che a me quella ragazza sembra pericolosa», replicò Afrodite sollevando una mano come se stesse prestando giuramento. «Ho solo tre parole per definirla: bomba ad orologeria. Penso che farebbe sclerare persino il tuo branco di sfigati.»
«Vorrei proprio che la piantassi di chiamarli così.» Dio se ero stanca.
«Fate i nerd-end!»
«Eh?» Non avevo idea di cosa stesse parlando.
«Week-end in cui vi riunite a fare la maratona di Guerre Stellari o del Signore degli anelli.»
«Si e allora?»
Afrodite alzò gli occhi al cielo con aria melodrammatica. «Il fatto che tu non arrivi a capire quanto sia da sfigati è una riprova della mia affermazione: voi siete proprio un branco di sfigati cronici.»

La Trama

Mi chiamo Zoey Redbird, ho una mezzaluna blu tatuata sulla fronte – il Marchio che contraddistingue i vampiri – e oggi compio diciassette anni. Ma non sono proprio in vena di festeggiare. Essendo una novizia della Casa della Notte, so benissimo che il corpo può rifiutare la Trasformazione e che quindi tutti noi rischiamo di morire da un momento all’altro. Però non riesco ad accettare che questo destino sia toccato alla mia migliore amica, Stevie Rae. Senza contare, poi, che non è morta davvero. E diventata una creatura strana, costretta a vivere nel sottosuolo insieme con altre… “cose” simili a lei. Nessuno mi toglie dalla testa che Stevie Rae possa essere salvata. Il problema è come. Infatti, a ridurla così, è stata nientemeno che la Somma Sacerdotessa, la mia adorata mentore, e questo è un bel guaio, soprattutto perché quella donna legge nel pensiero: se mi confidassi con un insegnante o coi miei amici, lo scoprirebbe subito e di certo farebbe loro del male. A quanto pare, le uniche immuni al suo potere siamo io e Afrodite, la mia peggior nemica, la ragazza più spregevole ed egoista della scuola. Non sopporto l’idea di chiederle aiuto, ma non posso liberare Stevie Rae da sola: quella strega insopportabile è la mia unica speranza…

***************************

Diciamo una cosa:
Questa saga è Young soprattutto perchè, vuoi per il linguaggio utilizzato, o per la storia che, nonostante i vampiri si mantiene leggera e a tratti frivola, piace di sicuro ai giovani.
Siccome la sottoscritta anagraficamente tanto giovane non è…beh, non sono riuscita comunque a farmela piacere più di tanto.
Obiettivamente questo terzo libro mi ha incuriosito un pochino più del primo e anche il linguaggio, forse perchè sapevo già a cosa stavo andando incontro, non mi ha infastidito più di tanto.
So che se le due autrici dovessero mai passare da queste parti, probabilmente non sarebbero propriamente felici…
…ma, beh, dove sta scritto che una recensione debba essere per forza bella?

Per concludere, quella della Casa della Notte è una saga leggera, che si può tranquillamente leggere sotto l’ombrellone.
Non ti cambierà la vita, certo.
Ma nella vita servono anche libri più tranquilli, ogni tanto.

Chosen. La Casa della Notte
P.c. & Kristin Cast
Nord, 2010, 311 pag., € 16,50
ISBN 9788842916109

40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here