Le canzoni sono angeli, (a cura di Claudia Ravaldi)

Allora a volte si avrebbe voglia di ricordare, a chi romanticamente ci vuole consolare paragonando la vita dei nostri figli al luminoso passaggio di una stella cometa, che invece la morte dei nostri piccoli equivale alla catastrofe dei meteoriti i quali, scagliandosi sulla terra, ne determinano una nuova era geologica. Siamo tutti cambiati dopo quel giorno, tutti. Nulla sarà mai come prima e nessuno potrà colmare il vuoto lasciato dal terribile schianto di quelle brevissime vite su questa terra.

 

Uno squarcio, profondo, nel cuore.
Incurabile, inguaribile.
Questo è quello che ti lascia l’esperienza devastante della morte di un figlio.
Però, dicono e io voglio crederlo, si può imparare a convivere col dolore – anche se è davvero difficile il solo pensarlo: si può provare a convivere col dolore parlando degli Angeli che hanno attraversato per un attimo le nostre vite, cantando di loro, raccontando le vite brevi di chi è esistito, anche se per poco, pochissimo tempo.

Conosco CiaoLapo per quello che è accaduto ad un’Amica: il suo primo figlio, nato morto. Di certe esperienze si evita di parlare, spesso per allontanare da sé la sofferenza, il dolore, lo strazio allucinante che si potrebbero provare. Quasi per una sorta di scaramanzia. Però, per riuscire di nuovo ad affrontare la Vita, quella che ogni giorno ci accompagna e ci dà nuove occasioni, è necessario affrontare questa prova: la Vita deve continuare, sempre.

Sempre.

Non credevo potessero esistere parole per descrivere cosa si provi. Gli autori di questo libro, questo dolore l’hanno provato, vivo e straziante, sui propri Cuori: sono le mamme, i papà, gli zii di bambini che non hanno fatto in tempo a vedere la luce.

I loro racconti, densi di emozione, di sorrisi che spuntano all’improvviso, di tenerezza e di strazio, fanno capire un’unica grande verità: i loro bambini vivono, continuano a vivere, nonostante non siano più con loro.

Leggere questi racconti è una di quelle lezioni che non dimentichi. Soprattutto se anche tu sei madre.

Un bambino è un dono, non è una cosa scontata. Noi siamo come gli altri, non sono cose che capitano sempre a gente astratta.

Una raccolta di emozioni che si legge velocissima e ti lascia un segno, profondo e vivo per sempre.

Come i piccoli di cui parla.

“Le canzoni sono Angeli” è la prima raccolta di “Parole dell’Amore”, che dopo lungo peregrinare, hanno germogliato nel cuore di papà, mamme, zii, e fratelli di bambini non troppo lontani, almeno non definitivamente.

Da parte mia ringrazio dal profondo del cuore chi si prodiga nell’aiuto e nel sostegno di questi genitori, perché, quando purtroppo accade un dramma di questa portata, l’unica cosa di cui probabilmente si ha bisogno è qualcuno che sappia ascoltare, che sappia aspettare, che ti convinca che c’è ancora Vita, fuori dal tuo dolore.

E grazie, anche, a chi ha voluto condividere con noi la sua storia: i vostri bambini vivranno anche nei nostri ricordi!

Ecco Davide, il tuo babbo e io ora stiamo raccogliendo le nostre acque. Il percorso che avevamo tracciato finora è andato distrutto in un batter d’occhio, ma noi ne costruiremo pian piano un altro, perché comunque al mare ci vogliamo arrivare. E prima o poi sono sicura che lo faremo

A Niki, a Gabriel, a Davide e ai suoi fratelli.

Alla Vita

 

Le canzoni sono angeli
(a cura di Claudia Ravaldi)
Ipertesto Edizioni, 2011, pag. 104, € 10,00
ISBN: 978-88-6216-111-4

 

Per acquistare il libro: Ipertesto Edizioni

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here