Argilla, David Almond

Ultima Modifica: Mag 07, 2020

Arrivò a Felling in una luminosa e gelida giornata di Febbraio. Non molto tempo fa, ma sicuramente in un’altra epoca.

Davie vive a Felling. La domenica serve messa in Chiesa insieme al suo migliore amico Geordie.
La vita scorre abbastanza tranquilla e sempre uguale se non fosse per Mouldy, il bullo del paese.
Muoldy gira sempre con i suoi amici, è spesso ubriaco, è grande e grosso e ha preso di mira Davie e spesso lo picchia e lo minaccia.
Un giorno arriva a Felling Stephen nipote di Mary la Matta.
Stephen è un ragazzo molto strano: ha un odore particolare, è pallido, spiritato ed è stato scacciato dal seminario.
Il ragazzo ha però una passione: modellare statue di argilla.
Davie e Geordie, spinti dal parroco, fanno amicizia con Stephen.
Mentre Gordie però si tiene a distanza Davie è affascinato dall’arte di modellare l’argilla e dale strane storie che racconta Stephen.
Storie di magia e fatti strani, storie di onnipotenza e angeli.
Davie e Stephen decidono di modellare insieme un uomo, un gigante, che aiuti Davie contro Mouldy.
I due riusciranno a dare vita alla loro creatura ma le conseguenze del loro gesto non saranno belle.

Argilla è una storia particolare.
Da una parte c’è la creazione di un Golem da parte dei due ragazzi e una visione dei fatti da una prospettiva a tratti difficile da spiegare.
E’ anche una storia sugli anni dell’adolescenza, quando i ragazzi si trovano a fronteggiare il bullismo, le difficoltà, i primi amori e invece di parlarne a casa cercano di risolvere i problemi da soli
Lo stile di Almond è sempre piacevole ma dopo aver letto Skellig questa storia mi è sembrata sottotono e anche la fine mi ha lasciata insoddisfatta. Buona lettura.

 

Argilla
David Almond
Salani, 2010, p. 217, €. 13,00

 

Se vi è piaciuta la nostra recensione e volete acquistare il libro fatelo attraverso questo link e noi ne saremo felici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here