Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno, Ella Berthoud, Susan Elderkin

0

Qualunque sia il vostro disturbo, la nostra ricetta è semplice: un romanzo (o due), da prendere a intervalli regolari.

Un vademecum per ogni amante della lettura, utile per scoprire storie che ancora non conosciamo, utile per curare le ferite (quelle fisiche e quelle dell’anima), da leggere saltando liberamente di palo in frasca, dato che non ha una trama ma segue l’ordine alfabetico dei disturbi più o meno frequenti nell’umanità intera: dall’arroganza al mal di testa, dal dito del piede annerito per un calcio dato male alla malinconia, dalla solitudine ai reumatismi.

Sanno essere ironiche ed eleganti, le due autrici: raccontano sottovoce episodi dei romanzi consigliati, tratti delle biografie degli autori, che spiegano qualcosa in più sulle storie che hanno scritto. E spesso, molto spesso, riportano citazioni che ti fanno venir voglia di prendere la stilografica delle grandi occasioni e scriverle, copiarle e ricopiarle per farle tue!

Ho cominciato a leggere questo libro dall’inizio, ma ho capito dopo poche pagine che non era il modo migliore di farlo. Allora ho cercato alla voce “insonnia”, una brutta cosa che non avevo mai provato prima di queste ultime settimane:

INSONNIA. Il libro dell’inquietudine, Fernando Pessoa. Un romanzo senza trama, che seppure non vi farà dormire vi manterrà tuttavia in quello stato di dormiveglia che è necessario come propedeutica al sonno vero e proprio. Oltre a tutto questo, in nessun altro libro il ritmo della prosa è più in sintonia con quello incerto, eppure soave, di una notte insonne. Se mentre leggete vi calano le palpebre, non importa, per Soares non è un problema. Potrete riprendere la conversazione la sera dopo. Lui vi aspetterà, con un nuovo dubbio esistenziale.

Ora ditemi voi se non vi è venuta voglia di correre a cercare Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa!

In Inghilterra la Book therapy è riconosciuta come cura dal National Health Service: su Pulsetoday (testata medica inglese) si parla di un progetto che ha coinvolto 100.000 persone, che hanno usufruito di un servizio di prescrizione e prestito di libri per curare ansia e depressioneBeh, il risultato parla chiaro: il prestito dei titoli raccomandati è aumentato del 145%!

Dovremmo insistere per far riconoscere la book therapy anche qui da noi, a mio parere. Noi intanto ci proviamo con ZenBuk! 😉

“[…] se letto nel momento giusto un romanzo può davvero cambiarci la vita […]”

Il bello sta nello scoprire quale sia il romanzo giusto proprio in quel particolare momento, tra i tanti in circolazione, e questo dizionario aiuta parecchio.

Provate anche voi, lasciatevi contagiare dalla voglia di guarire, e dalla voglia di leggere! 

Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno
Ella Berthoud, Susan Elderkin
Sellerio, 2013, pag. 644, € 18,00
EAN: 9788838931130

image credits: morguefile.com

Per acquistare:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here