Tutta la verità su Alice, Jennifer Mathieu

Vi è mai capitato di ascoltare un pettegolezzo appena nato?
Una piccola confidenza, che però non si è fermata al primo orecchio che ha incontrato ma ha continuato ad essere riportata di bocca in bocca, alimentata ed ingigantita?

La recensione di Tutta la verità su Alice, Jennifer Mathieu

Alice Franklin è andata a letto con due ragazzi nella stessa sera, alla festa di Elaine, la ragazza più popolare della scuola. Questo è quello che si dice in giro.
Uno di questi è Brandon Fitzsimmons, il quarterback della scuola, bello e famoso.
Quando poi Brandon muore in un incidente d’auto, viene fuori che l’incidente è causato dalla sua disattenzione mentre leggeva messaggi erotici che gli aveva mandato Alice.
Alice, che già era considerata una poco di buono, non vive più. Sul suo conto se ne sentono di tutti i colori: c’è chi dice che abbia abortito, chi dice che sia disposta a tutto per un bel voto in matematica. Addirittura il bagno delle ragazze è costellato di insulti indelebili su di lei.
Ma è davvero questa la verità?

Addentrandosi tra le pagine del romanzo si scopre piano piano la verità su Alice, e su tutte le persone che le girano attorno.
La verità su Alice viene fuori attraverso le voci di cinque suoi coetanei che la compongono pezzo per pezzo. Solo alla fine viene data voce ad Alice.

Se pensate alla popolarità come a un condominio, quelli come me sono seduti sulla terrazza dell’attico, la comitiva di sfigati dorme sul pavimento del sotterraneo, e quel fenomeno da baraccone di Kurt Morelli non vive nemmeno nel palazzo. E credo che Alice Franklin abbia passato la maggior parte della sua vita da qualche parte ai piani centrali, ma nella parte più alta di questi piani centrali.

La mia opinione su Tutta la verità su Alice, Jennifer Mathieu

Di questo libro ricordo, quando uscì, che mi colpì molto la copertina. Quando abbiamo deciso di trattare il tema del bullismo ho deciso di riprenderlo in mano. Inizialmente è stato difficile leggere questo romanzo, soprattutto per il modo in cui è scritto: l’autrice infatti riprende in tutto e per tutto il modo di esprimersi dei giovani.
Però è stato anche un tuffo nel passato, perchè mi ha riportato in quei difficili anni dell’adolescenza in cui l’apparire è ben più importante dell’essere, in cui basta una presa in giro per venire messi da parte e sentirsi esclusi.

Questo romanzo, rivolto al pubblico più giovane, non è il classico Young Adult ma è un romanzo capace di far riflettere.
Non so dire se mi sia piaciuto fino in fondo ma daltronde in Alice Franklin potremmo vedere nostra figlia, nostra sorella o la nostra amica, emarginata dal bullismo.

[…] ho pensato all’esilio. Alle voci. Alle cazzate infinite sulle pareti di quel gabinetto che non riuscivo a smettere di leggere anche se sapevo che avrei dovuto, e che nessuno si è mai preoccupato di pulire perché il pennarello nero non viene via così facilmente (lo so perché ci ho provato). Quanto mi ha fatto male? È stato come farmi un milione di tagli sul cuore.

Tutta la verità su Alice
Jennifer Mathieu
Newton Compton, 2016, 218 p., € 10.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here