Oltre la scuola e l’homeschooling, Patrizia Scanu

Lo scopo dell’educazione è di aiutarti fin dall’infanzia a non imitare nessuno, ma a essere te stesso in ogni momento.
Jiddu Krishnamurti

Una proposta di intervento educativo da realizzare nel contesto dell’istruzione parentale per gli allievi della scuola secondaria inferiore e superiore, ispirata al modello umanistico dell’educazione integrale (che coinvolge corpo, mente, anima e spirito), con il proposito di formare anime libere e capaci di sentire e di pensare.

I bambini più piccoli non si ricordano più degli abbracci; per loro, la normalità è il dramma disumano che vivono da due anni. Molti hanno paura ad avvicinarsi alle persone o paura di contagiarsi.

La recensione di Oltre la scuola e l’homeschooling, Patrizia Scanu

Un saggio che parte dal “fallimento” della gestione della scuola nel periodo della pandemia per aprire un dibattito molto più ampio, sull’educazione e sui modi e gli indirizzi da seguire per ottenere un nuovo metodo educativo, basato sui bisogni fondamentali dei ragazzi e della loro anima.

Educare vuol dire accompagnare un’anima nel suo percorso in questa esistenza. Si tratta di un servizio che un’anima svolge per altre anime. Non si può svolgere bene senza conoscere se stessi, per poter sostenere l’educando nel perseguire il medesimo obiettivo.

La mia opinione su Oltre la scuola e l’homeschooling, Patrizia Scanu

È stato più che difficile terminare questo libro e trovare nel contempo le giuste parole per commentarlo. Molto probabilmente perché ha riaperto delle ferite che stavano cominciando a richiudersi, o forse perché non ho i mezzi tecnici e professionali per offrire una giusta disamina degli argomenti e delle proposte.
So solo che come umana, – come madre di bambini che vanno a scuola e che ha vissuto come tutti il periodo della pandemia nella confusione generale, con le paure e i timori che ogni persona immagino abbia avuto, con una situazione talmente assurda che spesso, troppo spesso, ho creduto di trovarmi dentro a un film del terrore, – questo libro mi ha scossa.
E non dico che questo non sia un bene, anzi: a volte gli scossoni possono aiutare a uscire da una fase piatta che rischia di diventare di passività e rassegnazione.

L’ignoranza è da sempre un ottimo strumento di dominio, come la paura.

Quelle di Patrizia Scanu sono parole dure, di pesante accusa verso chi dovrebbe essere deputato alla cura della popolazione, verso una scuola che dovrebbe educare, accompagnare, formare in modo puro e autentico i ragazzi per costruire gli adulti di domani.
Ma i suoi pensieri sul metodo che andrebbe usato per recuperare i danni della pandemia e della sua gestione sono assolutamente condivisibili.
Il decalogo dei bisogni educativi di ogni essere umano dovrebbe essere inciso sulla pietra e  affisso in ogni luogo che possa fungere da aula scolastica.
A parer mio il discorso sull’educazione deve riprendere da dove si è fermato, deve fare passi avanti e indirizzarsi sul benessere dei ragazzi, “con il proposito di formare anime libere e capaci di sentire e di pensare”, come afferma l’autrice di Oltre la scuola e l’homeschooling, Patrizia Scanu.

Oltre la scuola e l’homeschooling
Patrizia Scanu
‎Il leone verde Edizioni, 2022, p. 225, €. 18,00

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here