In equilibrio perfetto, Zita Dazzi

0
1238
thumbnail

Le conta una ad una, come gli anelli di una catena di metallo, una scia d’argento nel blu elettrico della notte, nel flusso delle luci rosse e bianche dei fanali. E si lascia andare a quella corrente.

Amanda è una ragazza di sedici anni con un sacco di problemi. Vive con la madre, gravemente malata, nella periferia di una metropoli. Suo padre è assente, eterno ragazzino che fugge dalle responsabilità, lei e sua madre non hanno soldi e a scuola va davvero male.
Amanda è sola, e convinta di potersela cavare da sola.
Ribelle a qualsiasi regola, insofferente al mondo moderno, ha i capelli blu, il piercing, lo smalto rigorosamente scuro e quando le sembra di non farcela, si rifugia su un ponte della tangenziale con le gambe nel vuoto, sempre tentata di saltare.
Lei è disperatamente innamorata di Luca, un compagno di scuola bello e che sa di esserlo.
Di lei si innamora Bruto, il classico secchione con i brufoli e gli occhiali fuori moda.
Per fortuna in tutto questo arriva la professoressa Piscitelli, l’unica che riuscirà a scalfire la corazza di Amanda e di guadagnarsi la sua fiducia.

Attraverso gli occhi di un’adolescente guardiamo il mondo di adesso fatto di limiti da dover sempre superare, gruppi su whatsapp, occhiali da sole griffati e ragazzi che chiedono disperatamente aiuto anche quando non lo sanno.

Con serietà e leggerezza e mai superficialità Zita Dazzi esplora il rapporto tra l’adolescente Amanda e sua madre che, colpita da un cancro terminale, non riesce a rapportarsi con lei.

In equilibrio perfetto
Zita Dazzi
Sinnos, 2016, 156 pag., € 11.00

SHARE

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo.
Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!)
Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri.
A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader.
Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here