La casa dei mai nati, Chrisopher Ransom

Sembrava una modesta casa in stile vittoriano dalla facciata color vaniglia, simile alle altre case che si affacciavano sulla strada. In seguito però, trovandosi di notte a percorrere da solo il lungo declivio del giardino sul retro, Conrad Harrison avrebbe notato che la semplice facciata, seppur deliziosa, nascondeva ingegnose profondità e di notte sembrava crescere come la pianta di fagioli di Jack.
Gli abbaini a punta, la veranda coperta sul lato anteriore, le colonne color cioccolata e la grezza porta d’ingresso facevano pensare a una casa delle favole fatta per troll o elfi, non per gente di città.

La trama

Il matrimonio di Conrad e Joanna è ih crisi. Lui è convinto che la colpa sia della vita frenetica che fanno a Los Angeles, e della pressione a cui li sottopone il lavoro di lei, manager di una multinazionale. Conrad sogna di andare a vivere in campagna, e appena gli si presenta l’occasione acquista, nel Wisconsin, un’antica casa che nell’Ottocento ospitava ragazze madri in procinto di partorire. Convince la moglie a seguirlo, ma ben presto Joanna accetta un incarico che la terrà lontana per due mesi. Solo nella grande villa ricca di memorie e di segreti, Conrad riceve dall’inquilino precedente un oggetto che appartiene alla casa: un album di fotografie color seppia dove, tra levatrici e ragazze incinte, Conrad riconosce senza ombra di dubbio Joanna, che lo fissa con uno sguardo pieno d’odio. È l’inizio di un lungo incubo che – tra apparizioni, fantasmi, creature in carne e ossa e ossessioni – dà vita thriller inquietante.

Inquietante.
Questo è l’aggettivo più adatto per questo romanzo di Christopher Ransom.
Una storia cupa, piena di strane presenze e fantasmi del passato.
C’è un qualcosa di familiare:
per certi versi ricorda le atmosfere di Shining, ma anche le storie al limite dell’horror dove il paranormale la fa da padrone.
Una lettura con qualche brivido, ben scritta.
Sicuramente adatta per passare qualche ora con uno stato d’animo decisamente sulle spine…

La casa dei mai nati
Christopher Ransom
Rizzoli, 2010, 408 pag., € 16,00
ISBN 9788817042291

Silbietta
40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here