L’isola lontana. Quadrilogia della Memoria, Annika Thor

Il treno rallenta e si ferma. Dal binario si sente una voce che gracchia dall’altoparlante in una lingua incomprensibile.

Steffi si sporge verso il finestrino. Attraverso il fumo della locomotiva vede una grossa insegna e poi, più in là, una costruzione in mattoni con il tetto di vetro.

– Siamo arrivate, Steffi? – chiede Nelli ansiosa. – È qui che dobbiamo scendere?

Questa volta facciamo un’eccezione. Vi parliamo di un libro senza ancora averlo finito di leggere.

Lo facciamo in due episodi: il primo per assaggiare, per sentire il sapore di queste parole, per entrare nella storia e capirla bene, il secondo per dirvi com’è finita, se la storia ci è piaciuta, se quello che vi abbiamo consigliato era davvero un buon libro da leggere.

ID-1002155

Facciamo questa eccezione perché oggi è il 27 gennaio, Giorno della Memoria. E noi di Zebuk vogliamo ricordarlo alla nostra maniera, parlando di libri e raccontandovi qualcosa in più dell’Olocausto. Un altro punto di vista. Quello di chi ha vissuto da lontano.

In fondo alla discesa c’è una casa solitaria, addossata a un’altura rocciosa, come se questa potesse ripararla dal vento. Giù, in spiaggia, c’è un capanno rosso. Attraccata a un pontile si vede una barca che sobbalza sulle onde.
Un tuono rimbomba sordo. Un lampo d’un bianco accecante illumina il cielo scuro. Zia Marta indica la casa e dice qualcosa in svedese. Steffi non comprende le parole, ma capisce lo stesso che è lì che abiterà. Lì, al confine del mondo.

Il libro di Annika Thor è arrivato in redazione da pochi giorni – è una quadrilogia che raccoglie i libri scritti dall’autrice raccogliendo e rielaborando le memorie della madre, ebrea – e vi garantisco che è facilissimo da leggere, perché scorre via lieve nelle parole, ma ha un peso grandissimo, sul cuore di chi lo legge e sa di cosa si stia parlando.

Le vite di Steffi e Nelli vengono sconvolte dalla loro fuga in Svezia: sole, senza più mamma e papà che sono rimasti in Austria, senza visto di soggiorno. Loro sanno che il distacco durerà poco tempo, due, tre, forse sei mesi, non di più. Ma la realtà – dura e crudele – è così distante da quello che sanno…
Mentre leggiamo ci rendiamo conto di quanto, rispetto ad altre bambine, loro siano state fortunate, nonostante tutto: potranno avere una vita, a differenza di molti loro coetanei. E questo non è poco.

Ma continuiamo la lettura, e cerchiamo di apprezzare quello che storie come queste possono insegnarci… a presto per il seguito della recensione.

La trama

Estate del 1939. Due sorelline ebree austriache sono inviate dai genitori in Svezia, dove abiteranno presso due famiglie diverse su un’isola al largo di Göteborg. Steffi e Nelli pensano di rimanere lontane dai genitori per pochi mesi, ma poi scoppia la guerra, e quasi senza che se ne rendano conto passano gli anni. Alla fine del conflitto Steffi avrà ormai diciotto anni e avrà compiuto tutte le tappe della crescita – la scoperta dell’amore, del tradimento, della rabbia e del dolore dell’adolescenza – fino a diventare donna. Un romanzo ispirato alla storia vera di un folto gruppo di bambini ebrei sfuggiti alle persecuzioni naziste e ospitati in Svezia per un lungo periodo. Le difficoltà del loro inserimento, il rapporto con le nuove famiglie, la relazione con i compagni e la nostalgia per i genitori sono i temi portanti di un’opera di straordinaria sensibilità e forza. La narrazione dal punto di vista delle protagoniste, che vivono le avventure della crescita in una terra lontana, ci mostra da vicino la bontà e la cattiveria di un’umanità varia e straordinariamente vera. [fonte: Amazon.it]

L’autrice

Annika Thor è nata e cresciuta in Svezia, a Goteborg, nel 1950. Non ha vissuto di persona gli orroi dell’Olocausto e della persecuzione degli ebrei ma ne ha sentito le storie raccontate dalla madre, costretta da bambina a trasferirsi in Svezia per salvarsi. Con L’isola lontana ha vinto lo “Jugendliteraturpreis”, massimo riconoscimento della letteratura per ragazzi in Germania.

 

Età di lettura: dai 12 anni

L’isola lontana. Quadrilogia della Memoria
Annika Thor
Feltrinelli Editore (collana Feltrinelli Kids), 2014, pag. 605, € 13,60
ISBN: 978-8807922299

 

Photo credits: Tony Dowson

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here