Sette rose per Rachel, Marie-Christophe Ruata-Arn

Per poter sopportare il clima che c’è qui, nella pianura padana, in estate, bisogna proprio esserci nati.
Bisogna sopportare il calore che ti incolla la pelle già dal primo mattino, i giorni che si susseguono tutti uguale e le notti che non rinfrescano nulla.
Sopportarte la perenne mancanza di sonno, i capelli sempre bagnati sulla nuca e la pelle madida di sudore.
Senza contare le zanzare, che sono grandi, affamate e senza pietà.

La recensione di Sette rose per Rachel di Marie-Christophe Ruata-Arn

L’incipit mi ha rapita fin da subito: io vivo in pianura padana e so che tutto quello che ha scritto è vero: il caldo afoso, la pelle appiccicata, i capelli sempre sudati e il caldo che continua anche di notte.

Sette rose per Rachel è stata una lettura piacevole.
Racconta di Elena, una ragazza francese di quasi 18 anni che vive a Ginevra ma trascorre l’estate a Nizza.
Sua nonna Rachel è scomparsa da poco e viveva in un piccolo paesino della pianura padana, nelle risaie tra Vercelli e Torino.

Così insieme a sua madre Virna sono costrette a passare qualche giorno in Italia per risolvere i problemi legati alla casa della nonna che si dice sia infestata dai fantasmi.

Elena vorrebbe stare ovunque tranne che in Italia. Soprattutto vorebbe stare con il suo fidanzato Arthur e organizzare la super festa per il suo compleanno.
Si lamenta in continuazione – mammamia all’inizio come l’avrei presa a schiaffoni 🙂

Però qualcosa succede in Francia, tanto che Elena decide di rimanere in Italia, dove ha ritrovato l’amico d’infanzia Matteo, e di pensare lei stessa agli scatoloni delle cose della nonna.
Lì scoprirà che la nonna aveva dei segreti, ha avuto amori tormentati, passioni e ribellioni.

E scoprirà anche che le dicerie delle persone non sono tutte infondate: conocerà infatti il fantasma Tita e toccherà lei aiutarlo…

“Sette rose per Rachel” è un romanzo di formazione. Una saga famigliare raccontata dagli occhi di una ragazzina immatura che però durante il romanzo si trasforma diventando più adulta e meno capricciosa.

Chi è Marie-Christophe Ruata-Arn

Marie-Christophe Ruata-Arn è insegnante, musicista e architetto. Oltre a insegnare, progettare, scrivere sceneggiature per spettacoli teatrali e programmi televisivi, romanzi per ragazzi e adulti, suona anche in un gruppo rock tutto al femminile.

Sette rose per Rachel
Marie-Christophe Ruata-Arn
Sinnos, 2019, 223 pag., € 13.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here