Ricette letterarie: Charlotte con crema alla fragola, Un albero cresce a Brooklyn, Betty Smith

“Vorrei che il cuoco preparasse una enorme quantità di dessert fra i quali sceglierne uno per il pranzo. Per esempio qualche charlotte russa, qualche torta di fragola e del gelato – al cioccolato – un po’ di biscotti e cioccolatini alla francese”.
“Molto bene, Miss Sherry”

Agli sgoccioli di Febbraio, in questo mese dedicato all’Amore in qualsiasi sua forma, come vi avevamo promesso nel post dedicato al 10° compleanno di ZeBuk.it, ecco a voi la ricetta della meravigliosa Charlotte con crema alla fragola, dedicataci dalla nostra cuoca preferita Gabri.

A proposito, avete già scaricato la prima parte della raccolta di Ricette Letterarie di ZeBuk? Non l’avete ancora fatto? E cosa aspettate? Dai che ci sono un sacco di ricette golose e stuzzicanti e molti consigli letterari che vi aspettano!

Io non vedo l’ora di mettermi all’opera (e all’assaggio!), e voi?

Charlotte con crema alla fragola

Tra tutti i negozi, Francie preferiva quello del banco dei pegni. Non per i tesori ammucchiati nelle vetrine protette da una grata e neppure per il mistero delle donne avvolte negli scialli che scivolavano lungo il muro fino alla porta laterale, ma per le tre palle dorate sospese davanti all’ingresso, che brillavano al sole e oscillavano languidamente come tre grandi mele d’oro quando soffiava il vento.
A fianco del banco dei pegni c’era una panetteria che vendeva charlotte russe con la panna montata e le ciliegie rosse a chi poteva permettersele.

Ingredienti

  • 400 gr circa di savoiardi
  • 3 tuorli medi (circa 50 gr)
  • 70 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di fecola
  • 20 gr di succo di limone
  • buccia grattugiata di un limone
  • 300 gr di panna da montare già zuccherata
  • 4 gr di colla di pesce
  • 4-5 fragole frullate
  • una vaschetta piccola di lamponi freschi (o altri frutti di bosco)

per la bagna al limoncello

  • 25 gr di limoncello
  • 80 gr di acqua
  • 80 gr di zucchero

per la copertura al cioccolato

  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 200 gr di panna da montare già zuccherata

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola i tuorli, lo zucchero e la buccia di limone. Mescolateli con una frusta e cuocete a bagnomaria, montando il composto con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. Unite il succo di limone e la colla di pesce strizzata, che avrete fatto precedentemente ammorbidire in acqua.
  3. Continuate a montare e aggiungete la fecola di patate. Quando la crema sarà liscia ed omogenea e velerà il cucchiaio, togliete dal bagnomaria e fate raffreddare coperto da pellicola.
  4. A parte montate la panna e amalgamatela alla crema di limone ormai fredda.
  5. Frullate 4-5 fragole e unitele al composto.
  6. Scaldate la panna in un pentolino e fateci sciogliere il cioccolato fondente. Lasciate raffreddare e poi montate un po’ con le fruste, fino ad avere una mousse leggera (volendo, potete anche lasciare la ganache non montata e colarla sul dolce freddo).
  7. Preparate la bagna al limoncello, mescolando gli ingredienti.
  8. Componete il dolce bagnando i savoiardi e disponendoli in un cerchio per torte di 22-24 cm posto su un piatto da portata, sia intorno che sul fondo.
  9. Versatevi la mousse alle fragole, livellate bene, chiudete con un altro strato di savoiardi bagnati col limoncello e aggiungete sopra la ganache al cioccolato. Decorate con lamponi freschi e panna.

Buon appetito, ancora buon compleanno a ZeBuk e… a presto con la recensione del bellissimo libro da cui è tratta l’ispirazione per la favolosa torta di Gabri!

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here