Ora saremo liberi, Andrew Miller

E fu in quel momento-smarrito a un livello che non avrebbe mai creduto possibile-che alzò lo sguardo e vide, proprio al limite estremo in cui potesse spingersi la vista, e vaghi come tratti di pennello, le cime degli alberi e i controvelacci di una nave, un grande bastimento che affiorava sull’orizzonte settentrionale. Rimase stupefatto. Era come se il mondo avesse accettato di incontrare i suoi occhi, di ricambiare il suo sguardo.

La recensione di Ora saremo liberi di Andrew Miller

John Lacroix, partito come capitano per combattere contro l’esercito di Napoleone nella campagna di Spagna, torna a casa, in Inghilterra, in una notte di vento e pioggia.
Ha addosso i vestiti di qualcun altro ed è in stato di incoscienza. La governante Nell non può far altro che metterlo a letto ed accudirlo nella speranza che torni in sé.

L’uomo, una volta ristabilitosi, decide di partire verso il Nord per ritrovare un po’ di pace.
Infatti è successo qualcosa in Spagna, qualcosa che Lacroix vuole dimenticare.
Arrivato in un’isola semi disabitata, l’uomo incontra una piccola comunità di liberi pensatori e si innamora di Emily, affetta da una grave malattia agli occhi.
Lacroix sembra aver trovato finalmente un po’ di pace ma non sa che due uomini sono sulle sue tracce per vendicare ciò che è successo in Spagna.

La mia opinione su Ora saremo liberi di Andrew Miller

Ora saremo liberi di Andrew Miller ha vinto l’Highland Book Prize 2018 ed è stato finalista al Walter Scott Prize. Bompiani lo pubblica con la traduzione di Sergio Claudio Perroni.

La storia è molto avvincente e tutti i personaggi sono ben caratterizzati e ricchi di sfaccettature.
I temi trattati sono molteplici: la natura e la vita semplice, la ricerca di un Eden dove tutto sia dimenticato e si possa ricominciare da capo, l’amore.

Lacroix è un ragazzo i cui ideali sono stati sconfitti dalla vita militare e dalla guerra, marchiandolo per sempre, Emily cerca un’affermazione personale al di fuori del suo piccolo mondo.

Un romanzo intenso, una storia che contrappone il mondo conformista di Lacroix a quello libero di Emily. La libertà, da convenzioni, rimorsi e colpe, la ricerca di un posto adatto nel mondo è il motore che spinge Lacroix lungo tutto il libro.
La natura perfetta nei suoi ritmi e bellezza, la semplicità della vita su quell’isola lontana ed isolata, rendono il libro un inno alla purezza, alla tranquillità, alla sensibilità.

Buona lettura.

Ora saremo liberi
Andrew Miller
Bompiani, 2020, p. 480, €. 20,00

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here