La mia vita dietro un pallone, Sara Gama

Per la prima volta, sono sola davanti al portiere. È un’occasione troppo ghiotta per farmela scappare. Nonostante l’emozione, cerco di rimanere ben concentrata. Individuo un angolino della rete a cui, secondo i miei calcoli, il portiere avversario non potrà mai arrivare. E poi tiro, con tutta la forza di cui sono capace.

Una campionessa del calcio. Sport che per tradizione è “maschile” ma non è mica vero che le donne non sanno tirar calci, anzi: lo fanno proprio bene!

La recensione di La mia vita dietro un pallone, Sara Gama

E poi, finalmente, dopo venti mnuti (che però a noi sembrano lunghi come ore), l’arbitro soffia tre volte nel fischietto. È finita! Abbiamo vinto gli Europei!

Capitana della Nazionale che ha disputato i Mondiali di Francia 2019 conquistando milioni di tifosi, e della Juventus, tra i primi club ad acquisire un titolo di Serie A femminile, Sara ci fa battere forte il cuore ripercorrendo sin dai primi passi la sua incredibile avventura, l’amore per questo sport, le sfide, le partite, le vittorie e le sconfitte che hanno scritto la storia nel momento magico del calcio femminile italiano. E ci insegna che, per diventare una vera campionessa, servono grinta e tenacia, la voglia di dare il massimo, il coraggio di superare gli ostacoli, e che i migliori risultati si ottengono rimanendo unite, perché nel gioco di squadra si condivide
tutto – dolori, gioie, fatica, divertimento, impegno, sacrifici – e non si è mai sole.

La mia opinione su La mia vita dietro un pallone, Sara Gama

Fra bambini, secondo me, è sempre la meritocrazia a vincere. Se sei brava in quello che fai, se ti impegni e ci metti passione, ti guadagni facilmente il rispetto e l’amicizia degli altri. Io, unica femmina in un campionato di maschi, non mi sento mai strana, né fuori posto

Questo ultimo periodo è per me piuttosto impegnativo, tra lavoro, casa, figli, preoccupazioni varie. Ma non riesco a mollare la lettura, unica àncora che riesce a farmi dimenticare per qualche ora tensioni e problemi. 

Il libro di Sara Gama, calciatrice, difensore della Juventus e della Nazionale italiana, è piacevole e scorrevole. Un buon punto di partenza per motivare bimbi e bimbe che hanno la passione per il calcio ma anche per un qualsiasi altro sport:

Lavorare per vincere.
Da piccola non ho mai sognato di diventare una calciatrice, e questo per un unico motivo: è difficile immaginare qualcosa che apparentemente non esiste. Io e le mie colleghe non abbiamo avuto modelli o esempi a cui far riferimento. Ma proprio grazie a questa assenza, e alle difficoltà che abbiamo incontrato, siamo riuscite a inventare da sole un percorso fatto di passione e di valori condivisi.

Una storia motivante e ricca di energia, quella raccontata da Sara, una storia che appassiona perché è ricca di riferimenti personali e di emozioni vere e pure.

La mia vita dietro un pallone
Sara Gama
DeAgostini, 2020, pag. 224, € 13,90
ISBN: 978-8851179540

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here