Mind the gap – Che la storia abbia inizio, AA.VV.

Aspetto.
Il tempo gocciola lontano come un rubinetto rotto. COstante, ripete se stesso all’infinito, senza scopo né direzione.
E io aspetto, appesa alla fiducia.

Otto incipit di otto autrici per otto bellissime illustrazioni di Monica Barengo

A volte basta poco: la luce del giorno, una voce gentile, un pezzo di sapone con cui lavarsi il viso.

La recensione di Mind the gap – Che la storia abbia inizio, AA.VV.

Il segreto è cominciare, scriveva Mark Twain, ed è così, perché la vita è l’arte degli inizi.
E’ al principio che molte cose si rivelano, e poi si consolidano. In questo libro diverse autrici hanno scritto un incipit, sulla suggestione delle illustrazioni di Monica Barengo.
Un albo che viaggia un po’ al contrario, partendo dall’inizio sì, ma considerando come inizio l’illustrazione che dà vita alla storia.
Il lettore può così godere di otto inizi e immaginarne il seguito a suo piacimento, arrivando proprio là dove lo porta la sua fantasia.

MoondellaLuna non è mai nata, è arrivata. Me la sono trovata lì come sorella.
Si chiamava Moon come la Luna.
Così per me diventò MoondellaLuna.
Aveva un viso più tondo del mio, bianco e luminoso tipo lampadina accesa, due occhi lunghi e capelli neri e dritti.
Bianca e nera.

La mia opinione su Mind the gap – Che la storia abbia inizio, AA.VV.

Mind the gap è stata una bellissima sorpresa. Mi sono sempre piaciuti molto i giochi basati sull’inventare una storia ispirandosi ad un’immagine, un’illustrazione, una fotografia. E spesso gioco anche a inventare storie solo osservando le persone sconosciute che mi circondano, al ristorante, sul treno, in giro per strada. Mi sembra un esercizio di stile molto produttivo e interessante.
Vederlo tramutato in incipit così affascinanti e credibili, di fronte a illustrazioni fresche, così piacevoli anche solo da guardare, su cui soffermarsi nei più piccoli particolari, è stata una bella sorpresa davvero.

Non conoscevo l’illustratrice Monica Barengo ma direi che è stato un bel conoscere. E anche le autrici che hanno dato voce ai personaggi e alle situazioni illustrati dalla Barengo (Chiara Argelli, Giulia Belloni Peressutti, Amanda Cley, Valentina Mai, Martina Manfrin, Paola Presciuttini, Paola Tasca, Germana Urbani) hanno fatto un buonissimo lavoro: grazie anche a loro ci siamo tuffati in otto storie diversissime, misteriose perché sta al lettore sapere come andranno a finire seguendone il filo.
Ora proveremo a inventare noi il seguito di ogni storia, soprattutto di MoondellaLuna, la nostra preferita…
Se avete bisogno di leggere qualcosa di nuovo, che faccia un po’ sognare, che sia adatto a tutti, piccoli e grandi, Mind the gap è una bella proposta. Consigliatissima.

Mind the gap – Che la storia abbia inizio
AA.VV.
Kite Edizioni, 2022, p. 24, €. 16,00

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here