Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli.(Marthin Luther King)

Il 7 febbraio, su iniziativa del MIUR, si celebra la Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo.

Questo è un tema che ci sta molto a cuore, tanto che vi abbiamo dedicato un intero mese.

Dopo avervi già proposto 15 libri da leggere da leggere sul bullismo (e il cyberbullismo) oggi ve ne proponiamo altri 10.

Voi ne avete altri da suggerirci?



QUI COMANDIAMO NOI!
Lisen Adbåge
La Margherita, 2020, p. 36, €. 14,00
Età di lettura: Da 5 anni
Leggi la recensione di Qui comandiamo noi di Lisen Adbåge

In cortile, quelli che comandano decidono chi può giocare e chi no. Noi non possiamo. Mai. Una storia di bullismo a scuola.



IL BAMBINO CON LE SCARPE ROTTE
Rosa Cambara, Ilaria Zanellato
EGA-Edizioni Gruppo Abele, 2018, 48 pag., € 15.00
Età di lettura: Da 6 anni

Dario sente sempre le risate dei suoi compagni. Proprio non lo lasciano in pace: sono come una zanzara fastidiosa che di giorno gli ronza nelle orecchie e di notte si nasconde dietro il letto! “Il bambino con le scarpe rotte”, è così che qualcuno lo chiama a scuola. E loro, i bulli della classe, sono sempre pronti a litigare! Una storia che si apre con un passo incerto e timido, sino a spiegarsi in una corsa di libertà e desiderio di riconoscimento. Oltre i facili giudizi e le etichette che, oggi come ieri, la povertà porta con sé.



Ciripò, bulli e bulle: Storie di bullismo e cyberbullismo (Capire con il cuore)
Giuseppe Maiolo, Giuliana Franchini
Erickson, 2017, 101 pag., € 15.50
Età di lettura: Da 6 anni
Leggi la recensione di Ciripò, bulli e bulle. Storie di bullismo e cyberbullismo, Giuseppe Maiolo,Giuliana Franchini

Le sfide da affrontare non mancano mai sulla rotta di Ciripò, il simpatico gattino che naviga a vista tra i mille scogli e le conquiste dell’età dello sviluppo. In questi tre nuovi racconti il micetto nero, affiancato per l’occasione dalla sorella Baffettina, sarà costretto ad affrontare segreti che possono diventare molto, molto pesanti e gli insidiosi pericoli nascosti dietro una delle più grandi risorse del nostro tempo: la navigazione in Internet. Avventuratevi insieme ai due fratellini, ma senza timore! Al timone ci sono due nocchieri speciali. Giuseppe Maiolo e Giuliana Franchini, psicoterapeuti dell’età evolutiva, hanno creato per tutti noi una mappa semplice e accattivante per comprendere meglio e affrontare con solidi strumenti teorico-pratici i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo.



NESSUNO È IMPERFETTO. LA RIVINCITA DEI DIVERSI. STORIE VERE PER IMPARARE A VOLERTI BENE
Vladimiro Polchi
De Agostini, 2021, 224 pag., € 14.90
Età di lettura: Da 9 anni

I protagonisti di questo libro sono grandi artisti, stelle del cinema, sportivi affermati, inventori di successo, intellettuali, geni. Ma chi erano, da piccoli, questi personaggi? Bambini insicuri, adolescenti che allo specchio vedevano solo difetti, ragazze e ragazzi come te alle prese con problemi all’apparenza insormontabili. C’è un errore, penserai: come è possibile che dietro il successo di chi ammiriamo nei libri, al cinema o in tv si nasconda tanta… imperfezione? Attraverso le storie di Alexandria Ocasio-Cortez, Daisy Ridley, Lionel Messi, Frida Kahlo, Steve Jobs e tanti altri, scoprirai che là fuori, qualsiasi siano il colore della tua pelle, le tue doti o le tue passioni, c’è sempre qualcuno pronto a chiamarti “diverso”, a definirti “imperfetto”. Ma a volte è proprio partendo dal basso che si ha la spinta per saltare più in alto, perché spesso il talento si nasconde lì dove nessuno guarderebbe mai. Nei dubbi e nelle paure dei nostri protagonisti, così come nel loro coraggio e nella loro tenacia, riconoscerai anche i tuoi: perché se tutti siamo imperfetti allora, in fondo, nessuno lo è. Con le vite di: Agatha Christie, Albert Einstein, Alexandria Ocasio-Cortez, Antonio Gramsci, Claudio, Daisy Ridley, Emma Stone, Frida Kahlo, Jennifer Aniston, John Nash, Lily Collins, Lionel Messi, Maria Montessori, Mika, Omero, Paola Egonu, Peter Dinklage, Pink, Ray Charles, Simona Atzori, Siya Kolisi, Simone Barlaam, Steve Jobs, Steven Spielberg, Susanna Tamaro, Sylvester Stallone, Thomas Edison, Winnie Harlow, Wilma Rudolph, Emiliano Zapata.



IL CLUB DEGLI STRANI
Jordi Sierra i Fabra
Notes Edizioni, 2016, 119 pag., € 9.50
Età di lettura: Da 9 anni

Ugo è balbuziente, Bernardo è dislessico. Il bullo della classe rende a entrambi la vita impossibile, perché pensa siano diversi, strani. I due amici decidono allora di fondare un club, per sentirsi meno soli e più sicuri. Un club molto esclusivo, per tipi speciali: Il Club degli Strani. Con grande sorpresa però scoprono che non sono i soli a voler far parte del club: a poco a poco tutti i loro compagni chiedono di iscriversi. Ognuno vuole sentirsi unico e non ama certo essere considerato banalmente “normale”! E alla fine…



INVISIBILE. UNA STORIA CONTRO OGNI BULLISMO
Eloy Moreno
Mondadori, 2019, 324 pag., € 16.00
Età di lettura: Da 11 anni

Questa storia comincia con un ragazzo che prende il suo zaino, scende le scale e si incammina verso scuola. Sarebbe potuto essere un venerdì come tanti, se non ci fosse stato il compito di matematica all’ultima ora. E se, in quell’occasione, il ragazzo avesse dato un’altra risposta forse le cose sarebbero andate diversamente. Ma quella risposta gli cambia la vita. Da un giorno all’altro, il suo mondo si popola di mostri: mostri che se ne vanno per poi tornare, mostri che feriscono, umiliano, sbeffeggiano. Mostri che guardano, che girano la testa dall’altra parte. Il ragazzo sente crescere dentro di sé la rabbia e l’odio, ma non sa come buttare fuori il fuoco che gli brucia dentro. Vorrebbe trasformarsi in un supereroe: come loro, vorrebbe avere un potere, un potere molto grande, capace di impedire che gli si faccia di nuovo del male. E alla fine quel potere lo trova. L’invisibilità.



VIOLA NELLA RETE
Elisabetta Belotti
Einaudi Ragazzi, 2020, 128 pag., € 10.00
Età di lettura: Da 11 anni
Leggi la recensione di Viola nella rete di Elisabetta Belotti

Leo, tredici anni e un ciuffo ribelle, ha una cotta per Chiara, una Beatrice 2.0 che miete cuori sui social, prende ottimi voti e ha messo gli occhi su Federico lo Strafico, mentre Leo ha la brutta fama del ripetente, pessimi voti e un unico amico. Viola è una nuova compagna di classe: veste di nero e cambia spesso colore di capelli, mette a disagio tutti con le sue domande impertinenti e colleziona più note di Leo. Quando iniziano a collaborare per un progetto scolastico, Leo scopre che la nuova arrivata è simpatica e carina, ma pochi giorni più tardi Viola sparisce da scuola. Sui social circola una fotografia imbarazzante della ragazza, e un suo profilo nuovo, dove non risparmia insulti e offese ai compagni. Cos’è successo? Chi è veramente Viola? È da lei che viene quell’odio oppure c’è dietro qualcos’altro? Leo farà di tutto per avere le risposte, e scoprirà qualcosa di impensabile.



OBBLIGO O VERITA?
Annika Thor
Feltrinelli, 2018, 169 pag., € 13.00
Età di lettura: Da 12 anni

Una storia di amicizia tradita e di bullismo per spiegare la fatica e le difficoltà di stare in equilibrio mentre si cresce. Sullo sfondo le famiglie, teatro imprescindibile di ogni dramma adolescenziale e la scuola che, come un foglio bianco, assorbe con indifferenza e cecità le paure e il disagio dei giovani. Narrata in prima persona da Nora, una ragazzina di dodici anni che vive con la madre, insegnante di scuola materna divorziata e disoccupata da un anno, e i due fratelli, la vicenda è costruita in modo attraverso una lenta escalation emotiva della protagonista e una serie di flashback che spiegano la storia. Al centro della quale sta un evento preciso, una festa organizzata dalla ex migliore amica di Nora, Sabina, e durante la quale si compie un atto di prevaricazione e violenza psicologica ai danni della bruttina del gruppo, Karin. Una storia di ragazze che crescono e si confrontano anzitutto con il proprio corpo, motivo di vanità o di disagio, proiezione incontrollabile di se stessi sugli altri. Agitata dalle dinamiche veloci e imprevedibili dei rapporti interpersonali, questa è una storia che oppone i forti e i deboli in un confronto aspro e antico.



Controcorrente
Marco Innocenti
Albero delle Matite, 2017, p. 143, € 13,80
Età di lettura: Da 12 anni
Leggi la recensione di ControCorrente di Marco Innocenti

Cosa hanno in comune Luisa e il pesce rosso del luna park? L’amicizia tra Mitch e Brando è a prova di gavettone? Giacomo dovrebbe davvero smettere di sognare a occhi aperti? Con i suoi punti di vista mai scontati, spesso sorprendenti e “controcorrente”, il libro raccoglie storie che toccano i temi dell’amore, dell’amicizia, del rapporto con i genitori, della diversità, della solitudine e del bullismo. I racconti si alternano a lettere scritte da ragazze e ragazzi ad amici lontani, al nonno che non c’è più o a sconosciuti, che le riceveranno dentro una bottiglia gettata in mare da un noioso villaggio vacanze… Si può scegliere tra 4 sovraccoperte Blu-verde-arancio-rossa.



IO BULLO
Giusi Parisi
Einaudi Ragazzi, 2018, p. 125, €. 10,00
Età di lettura: Da 13 anni
Leggi la recensione di Io Bullo di Giusi Parisi

Alessandro è un ragazzo di tredici anni che vive in una delle periferie più difficili di Palermo, dove la strada fa da scuola. L’arresto forzato del padre, accusato di omicidio, e il simbolico passaggio del ruolo di capofamiglia a lui segnano il suo modo di relazionarsi con gli amici. Con il grugno sul volto e il pugno chiuso, è sempre pronto ad attaccar briga anche per un nonnulla. Così si è guadagnato il rispetto del quartiere e trascorre le sue giornate in pace. In classe si sente il padrone e non rispetta le regole. Appoggiato dai suoi amici di sempre, Ciccio, Paolo e Viciù, insulta i compagni, specialmente i più deboli, attribuendo loro nomignoli offensivi. Si appropria del materiale scolastico altrui e lo distrugge per puro divertimento. Ha un atteggiamento spaccone e nessuno osa contraddirlo, tranne Caterina che lo fronteggia senza timore. Un giorno, però, Alessandro mette a repentaglio la vita di un compagno, Danilo, anche se non era sua intenzione. Da questo tragico evento inizia una riflessione su se stesso che gli farà capire molte cose.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here