Fantasy e Fantascienza

Myra fa le cose per bene. Negarlo sarebbe ingiusto, oltre che disonesto. La recensione di Myra sa tutto di Luigi Ballerini Myra è l'amica perfetta che tutti vorrebbero. Sa sempre cosa è meglio per te, ti aiuta a scegliere cosa indossare, il film da vedere e ti suggerisce anche il ragazzo perfetto con...
Non che glielo si vieti, ma gente nuova appare raramente ad Im. Sarebbe un posto come tanti altri del pianeta di Ongos, se si escludesse l'assidua ed opprimente presenza di una nebbia verde, che lo rende un luogo a dir poco impressionante... così deprimente che la sudicia insegna di legno...
La Nuova Glaciazione iniziò così, con la rarefatta eleganza di una splendida nevicata invernale. La recensione di Un altro futuro di Luigi Milani Un altro futuro è una raccolta di racconti di fantascienza. Un uomo vive la sua vita quotidiana ma ogni notte sogna un mondo uguale eppure diverso dove la terra...
Per gli gnomi sta arrivando l'ora del grande incontro: si ritroveranno al lago dell'Orso, nelle terre vergini, a festeggiare per sei giorni e sei notti la natura che rinasce. Voglio andare laggiù. Ho deciso di andarci! La recensione di Tor e il Troll di Thomas Lavachery Tor è da sempre affascinato...
Quando si gioca al gioco del trono, o si vince o si muore. Non esistono terre di nessuno. Westeros ed Essos sono i due estremi di un mondo antico, violento, diviso tra regni e terre libere, dove i troni si contendono con eserciti armati e draghi. Un mondo dove le...
Un volume rilegato in pelle del tutto anonimo. Agli occhi di uno storico qualsiasi sarebbe apparso identico alle centinaia di altri manoscritti custoditi all'interno della biblioteca Bodleiana di Oxford. Ugualmente antico e consunto. Ma io capii che aveva qualcosa di particolare nel momento stesso in cui lo presi in...
Sophie inguaina la spada e lancia un'occhiata sprezzante ma soddisfatta allo stupido incosciente colpevole di aver utilizzato l'appellativo sbagliato. «Non ringraziare i tuoi dei, idiota, ma la pigrizia che oggi affligge la mia mano» gli dice, dopo avergli sottratto l'arma. «Il tuo ferro lo prendo io, ho vinto e mi spetta...
Una sera mio padre mi chiese se volessi diventare una sposa fantasma. Forse chiedere non è la parola giusta. Eravamo nel suo studio, io sfogliavo un giornale, lui era sdraiato sul divano in vimini. Faceva un caldo afoso. La lampada a olio era accesa e le falene svolazzavano descrivendo...

Neon, Arianna Menapace

Era la fine dell'ennesimo Febbraio, aveva nevicato da poco e il vento trascinava in aria alcuni mulinelli di neve, soffiando secco. Elmo alzò lo sguardo al cielo: quella lunga notte era bellissima, striata dai colori dell'aurora. La recensione di Neon di Arianna Menapace Il mondo come lo conosciamo noi è finito. L'Italia...
La neve fioccava, fioccava senza tregua. La recensione di Bjorn il morfirio, di Thomas Lavachery Inverno, anno 1065. La casa di Erik è solida e ben costruita ma quell'anno una nevicata eccezionale si abbatte sulla valle. La neve invade tutto cercando di entrare più volte nelle case. Sembra quasi viva e forse lo è...
Tutto sembrava muto. Il tetro e inquietante manto del silenzio era rimasto ad abbracciare il freddo ambiente per ore. Poi, lentamente, i suoni avevano cominciato a farsi più distinti, le immagini da sfocate erano divenute gradualmente nitide, i muscoli avevano smesso di formicolare. Era in piedi, anche se con una...
L'aria era densa di fumo nero e ovunque aleggiava un pungente odore di sangue. Il parco del palazzo reale era disseminato di feriti ancora in abito da festa e di gente disperata che annaspava nella foschia tra i corpi esanimi stesi a terra, delirando alla ricerca dei propri cari. Urla...
Eoni prima di oggi ed in una galassia densa al centro dell'universo, un pianeta d'acqua ospitava la casa dei tutti. Ma quando gli spazi marini adarono esaurendosi tanti furono di loro ad abitarli, dissidi, nacquero dove prima era solo pace ed armonia! Vennero allora costruiti enormi acquari orbitanti ma, ormai,...
Il sentiero ci ha portati al laghetto ornamentale dove stanotte Evelyn si toglierà la vita: come ogni altra cosa a Blackheath, la sua bellezza dipende dalla distanza. Visto dalla sala da ballo offere un magnifico spettacolo: un lungo specchio che riflette tutta la teatralità dell'edificio. Ma guardato da qui, a...
Recensione Trilogia del Silo di Hugh Howey.jpg
La fine era davvero vicina. Se lo sentiva nelle ossa. Glielo diceva l'ansimante sferragliare del silo con i bulloni allentati e le giunture arrugginite, lo vedeva nel modo in cui ormai la gente camminava con la testa incassata nelle spalle, le proprie cose strette al petto. La fine era...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana