Home Saggi Pag. 2

Saggi

Perciò ecco una cosa che per me è assolutamente vera, anche se un po' stucchevole. e che mi lascia disorientato: quello che mi dispiace di più sono le volte in cui non stato gentile. La recensione di L'egoismo è inutile. Elogio della gentilezza di George Saunders L'egoismo è inutile. Elogio della...
Recensione di Io, Me stessa ed Aspie di Clara Osvaldo
Sono arrivata a Stoccolma il 17 gennaio 2011. Quando scesi del pullman che da Skavsta (l'aeroporto secondario di Stoccolma) mi aveva portato fino a T-centralen i miei piedi sprofondarono nella neve. Nonostante il freddo e il buio venni pervasa da un caldo profumo di cannella, prodotta dai mille cafè e...
Nutri te stesso godendo delle bellezze del mondo e utilizza l'energia che ricavi per portare nutrimento là dove occorre Prima di leggere Preferisci avere ragione o essere felice? non avevo idea di cosa fosse ufficialmente la CNV (Comunicazione Nonviolenta) ma senza averne idea la praticavo spontaneamente, a volte mio malgrado:...
  Viviamo in un perenne isolamento. In un isolamento forzato, aggiungerei. E a questo punto, mi viene spontanea una riflessione: com'è possibile essere soli in un' epoca in cui comunicare è così apparentemente  semplice? L'autrice in questo breve ma intenso libro cerca di dare risposta a queste e altre domande. Perché siamo tanto...
"Nei libri d'avventure della mia infanzia, «prima le donne e i bambini!» era l'ultimo ordine gridato dal capitano nell'imminenza del naufragio. Bambina e donna insieme, passiva spettatrice delle avventure degli uomini, scoprivo che il loro meraviglioso codice morale mi riconosceva il diritto alla priorità nella salvezza, mi faceva dono...
Niente di quello che vi dirò nel resto di questo libro ha senso se non diamo subito un nome al sistema culturale in cui siamo nate e cresciute. Un nome che va pronunciato senza paura: farlo non vuol dire trasformarsi automaticamente in militanti anni ’70 con gonnellone e zoccoli,...
Da cristiana dentro la chiesa avevo patito spesso rappresentazioni limitate e fuorvianti di me come donna, il più delle volte contrabbandate attraverso altrettanto povere interpretazioni della complessa figura di Maria di Nazareth La mia recensione di Ave Mary. E la chiesa inventò la donna, Michela Murgia Non potevo iniziare il mese...
Se qualcuno guardasse per un momento quei prati, non vedrebbe altro che erba, degli alberi e forse dei fiori. Ma se si fermasse a guardare attentamente, potrebbe notare che vicino a un vecchio albero di olivo c'è un buco nel terreno. Il foro è un po' nascosto da qualche...
«Un quadro deve fiorire come qualcosa di vivo. Deve afferrare qualcosa di inafferrabile» La recensione Sogno di una notte di Natale, Marc Chagall Non molto spesso leggiamo saggi che parlano di arte ma questo era davvero troppo accattivante, sia per il riferimento al Natale che per il protagonista, che personalmente amo:...
"I campionati di calcio iniziano solitamente a fine agosto. Il giorno del debutto, però, è contemporaneamente sia l'inizio ufficiale della stagione sia la fase conclusiva di un percorso. Quello della preparazione estiva, che dura un paio di mesi, durante i quai i dirigenti allestiscono le squadre, gli allenatori affinano...
Possiamo fare l'ipotesi che il bullismo nasca da carenza conflittuale, cioè da una incompetenza relazionale, l'incapacità di gestire in modo corretto un conflitto relazionale. Tutti noi pensiamo che il bullo sia il classico bambino o ragazzo "litigioso" invece in questo libro gli autori ci spiegano come, attraverso studi e sperimentazioni...
Se vuoi costruire una nave non chiamare gente che porti il legno, che procuri gli attrezzi necessari. Non distribuire compiti, non organizzare il lavoro. Prima sveglia negli uomini la nostalgia del mare lontano e sconfinato. Appena si sarà svegliata in loro questa sete, gli uomini si metteranno subito al lavoro per costruire...
"Aggiusto lo specchietto retrovisore. E' un impressione o per un attimo vedo dietro di noi il Tram 28? A bordo ci sono tutti quanti. Mi stanno salutando dai finestrini aperti. Amalia, Pessoa, Chiado, Camoes, Tabucchi, Pereira, Ingrid Bergman e il vecchio Sam." La recensione di D'amore e baccalà, Alessio Romano Alessio...
Nelle fiabe a un certo punto, a una certa svolta, fra le forre o in un bosco, si profila, lumicino alla finestra, una casa misteriosa, o una capanna. Il fumo esce dal camino. Dunque la casa è abitata, ma un silenzio straordinario, pieno di presagi, l'avvolge. E nell'oscurità, nella...
“Da almeno 10 anni a questa parte una sola parola accompagna tutto quello che riguarda il mondo dell’infanzia: allarme. All’insegna del pericolo è stato caratterizzato ogni mezzo che permettesse a bambine bambini di condividere saperi… o scoprire affinità e far fiorire le proprie giovani comunità, così giustamente diverse da...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana